Cultura & Società

Cultura & Società stampa

I pedofili, i pedopornografi e gli abusatori dei bambini nel 2018 sono ancora più organizzati e strutturati a livello criminale: producono, scambiano, detengono e divulgano attraverso il web molte più foto e video. Bambini sempre più piccoli (neonati e preadolescenti i preferiti); in aumento i bambini di sesso maschile, stabile la preferenza femminile. Come ogni anno a inizio primavera, Meter onlus presenta oggi il suo Report relativo al 2018 presso il polo formativo e educativo di Pachino (Siracusa).

L'umanesimo fiorentino: una storia di arte e bellezza ma anche di amore per le creature più fragili. Lunedì 25 marzo alle 17,30 se ne parla nel luogo simbolo, l'Istituto degli Innocenti, che celebra i suoi 600 anni di attività a favore dell'Infanzia. Insieme al Direttore dell'Istituto degli Innocenti Giovanni Palumbo e al Direttore di Montedomini Emanuele Pellicanò, interviene il filosofo e scrittore Sergio Givone. Nell'occasione viene presentato il libro di Riccardo Bigi "L'altra metà della medaglia", un romanzo che parla proprio delle "medagliette spezzate" conservate negli archivi degli Innocenti.

Si terrà a Firenze, nel prossimo novembre, il Forum di etica civile, terzo appuntamento di un percorso nato nel 2013 e promosso da realtà associative e culturali. Ne parliamo con il coordinatore Simone Morandini che ci anticipa anche il percorso che è iniziato. Giovedì 28 marzo dalle 17.45 alle 19.30 presso il Centro Internazionale Studenti Giorgio La Pira, incontro con tre economisti di diverse generazioni.

La clemenza di Tito ultima opera diWolfgang Amadeus Mozart, chiude la stagione lirica 2018/2019 del Teatro del Maggio. Prima data in cartellone il  20 marzo ore 20, con repliche 22 e 27 marzo ore 20 e 24 marzo ore 15:30. Sul podio, per dirigere l'Orchestra del Maggio, Federico Maria Sardelli, la regia è di Willy Decker (ripresa da Rebekka Stanzel) e l'allestimento è dell'Opéra national de Paris. 

È stata l’ambasciatrice di Malta a Roma, Vanessa Frazier, a prendere ufficialmente in consegna questa mattina in Santa Croce la lapide dedicata a Fortunato Mizzi, figura di primo piano dell’indipendentismo maltese. Ad accogliere la diplomatica c’erano la presidente dell’Opera di Santa Croce, Irene Sanesi, con il segretario generale, Giuseppe De Micheli. Fortunato Mizzi (1844-1908) è stato un personaggio di spicco della comunità italofona di Malta dove, nel 1880, ha fondato il partito Antiriformista che svolse un ruolo di opposizione decisa alle politiche del governo coloniale britannico.