Cultura & Società
stampa

A Montemurlo un convegno su Cosimo I e la nascita dell'ospedale Misericordia e Dolce

Nel 2019, oltre alla più famosa celebrazione della morte di Leonardo Da Vinci, ricorre un altro importante anniversario, soprattutto per i toscani: i 500 anni dalla nascita di Cosimo I. Tante le iniziative in tutta la regione per capire e ricordare chi fu il primo Granduca di Toscana, come il convegno «Cosimo I e la nascita del Misericordia e Dolce» che venerdì 11 ottobre ore 18,30 organizzano il Comune e il Gruppo Storico all'ex Chiesino di Villa Giamari (via Bicchierai, 1 – Montemurlo) con il patrocinio della Regione Toscana, Provincia di Prato, Azienda Usl Toscana Centro, Ami Prato. Un ritratto di Cosimo I meno conosciuto, che approfondirà e porterà alla luce l'impegno del Granduca a favore della riforma ospedaliera del 1545, che a Prato ebbe come effetto più eclatante l'unificazione dell'Ospedale della Misericordia con quello del Dolce.

Percorsi: Cultura
il depliant del convegno

Cosimo I, infatti, per risanare una condizione economica estremamente difficile, aggravata dalla vicenda del Sacco di Prato del 1512 e dalle carestie, avviò un importante progetto di riorganizzazione degli enti assistenziali pratesi. Di fatto la riforma sanitaria segnò l'effettivo passaggio dell'ospedale da struttura a connotazione locale e familiare, di stampo medievale, a quella funzionale e burocratica del periodo moderno.

Interverranno Francesco Martelli dell'Archivio di Stato di Firenze – Festina Lente che approfondirà il tema «Cosimo I de' Medici e la costruzione della Toscana Granducale», Esther Diana del Centro di documentazione per la storia dell'assistenza e della sanità, che illustrerà la questione del passaggio «Dalla beneficenza all'assistenza: il sistema sanitario di Cosimo I». Chiude l'incontro Veronica Vestri, archivista e autrice del libro «Un ospedale e la sua città. L'ospedale della Misericordia nel sedicesimo secolo», che racconterà di Cosimo e della riforma dei luoghi pii pratesi.

Modererà il convegno Francesca Vattiata. L'iniziativa sarà aperta dai saluti del sindaco Simone Calamai con l'intervento del presidente del consiglio regionale, Eugenio Giani e di Claudio Sarti, dirigente dell'Azienda Usl Toscana Centro e presidente della Fondazione Ami onlus.

«Un'iniziativa importante che si inserisce pienamente in quel percorso di conoscenza e approfondimento della storia locale, portato avanti con impegno e dedizione dal Comune insieme al Gruppo Storico nell'ambito della rievocazione storica della battaglia di Montemurlo», sottolinea il sindaco del Comune di Montemurlo, Simone Calamai.

«Il 2019 è dedicato alla celebrazione dei 500 anni dalla nascita del primo Granduca di Toscana e noi, nell'ambito della varie iniziative di rievocazione, abbiamo scelto di valutare l'operato di Cosimo I dal punto di vista socio sanitario, andando a far conoscere la prima vera riforma sanitaria e le sue conseguenze sul territorio della nostra provincia», conclude la presidente del Gruppo storico di Montemurlo, Tiziana Giagnoni.

L'ingresso all'iniziativa è libero e gratuito.

Fonte: Comunicato stampa
A Montemurlo un convegno su Cosimo I e la nascita dell'ospedale Misericordia e Dolce
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento