Cultura & Società
stampa

A Pitigliano il convegno internazionale sul dialogo culturale e religioso “Le Porte del Mediterraneo”

Ancora una volta, il 27 e 28 ottobre, Pitigliano (GR) – la Piccola Gerusalemme – sarà per due giorni capitale del dialogo culturale e interreligioso. Il IV Convegno internazionale e interistituzionale “Le Porte del Mediterraneo. La cultura dell’acqua, fonte di dialogo e di sviluppo umano integrale e sostenibile” segnerà un’importante serie di incontri tra comunità religiose e istituzioni governative.

Pitigliano

La suggestiva e storica cornice della Fortezza Orsini ospiterà rappresentanti religiosi cristiani, ebraici, ed islamici, diplomatici dal Mediterraneo, rappresentanti UE, ed esperti culturali, che si confronteranno e si ascolteranno reciprocamente un clima disteso e propositivo.
La Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello ha ideato ed ospita l’evento, realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze – Dipartimento di Architettura (DIDA), Comune di Pitigliano e con le Associazioni La Piccola Gerusalemme, Prospettive Mediterranee (PM), e Rete Italiana per il Dialogo Euromediterraneo (RIDE, di cui Diocesi, PM, e Comune di Pitigliano sono soci), Capofila della Fondazione Anna Lindh (ALF) in Italia, e Focal Point italiano UNAOC. L’evento ha il patrocinio di: Pontificio Dicastero per la Cultura e l’Educazione, Conferenza Episcopale Italiana (CEI), Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI, per il progetto AskGate affidato all’UniFi-DIDA) e si inserisce nel contesto della IV Edizione dell'iniziativa annuale inter-istituzionale Euro-Med Pontine Medi-Jer.

“Siamo orgogliosi di ospitare questo prestigioso evento, che si ripete ormai da diversi anni nel nostro territorio – affermano congiuntamente il Vescovo di Pitigliano S.E. Mons. Roncari e il sindaco Giovanni Gentili – riconoscendo Pitigliano come luogo simbolo e punto di riferimento a livello internazionale del dialogo religioso e culturale. La storica presenza di una comunità ebraica perfettamente integrata con il resto della popolazione locale ci contraddistingue come esempio concreto di dialogo, amicizia e possibile convivenza tra famiglie che hanno diverse tradizioni culturali e religiose. Pitigliano nel passato ha dimostrato di essere aperta, accogliente e inclusiva, lo siamo ancora oggi e vogliamo continuare ad esserlo in futuro. Da Pitigliano lanceremo il nostro messaggio di pace”.
Per la sua particolare storia, la Diocesi di Pitigliano da diversi anni promuove il Progetto-guida “Pitigliano-Gerusalemme” per lanciare, sostenere e incoraggiare iniziative che contribuiscano al processo di pace attraverso la promozione umana e culturale nell’area israelo-palestinese e in particolare su Gerusalemme e Betlemme, anche in collaborazione su livelli diversi con gli enti suddetti.

Il Progetto prende forma nel 2015 dando vita a eventi, iniziative e proposte, in particolare realizza tre convegni internazionali e inter-istituzionali ospitati a Pitigliano, conosciuta anche come La Piccola Gerusalemme; inoltre nel 2018 realizza il gemellaggio con il Patriarcato Latino di Gerusalemme. Il pomeriggio del 27 ottobre alle 18 saranno i giovani a aprire il Convegno. Si raduneranno per ascoltare e dialogare con il Patriarca Latino di Gerusalemme, Pierbattista Pizzaballa e con il Console Generale di Gerusalemme, Giuseppe Fedele. Un momento di scambio e conoscenza, al di fuori di molti filtri, per conoscere e riflettere a più livelli sulla situazione a Gerusalemme e in generale nel Medio Oriente.
La mattina del 28 ottobre la prof.ssa Cecilia Luschi (UniFi-DIDA) - con alcuni neolaureati, e la partecipazione della Prof.sa Elisabetta Boaretto del Weizmann Institute of Science e del Prof. Dan Bahat, archeologo e Presidente della Dante Alighieri di Gerusalemme - illustrerà i sorprendenti risultati dell'ultima campagna di scavo e studio della missione archeologica MAECI ad Ashkelon (AskGate), dove la Diocesi (Ufficio Beni Culturali) ha svolto anche un ruolo di consulenza. Saranno anche resi noti i risultati di altrettanti importanti indagini nell’ipogeo della chiesa di Santa Maria a Sovana, che hanno dato forma anche ad un ologramma esposto nel Museo diocesano di Palazzo Orsini, sempre a cura del DIDA e dei giovani ricercatori e del’INGV. Infine Giammarco Piacenti (Presidente della Piacenti S.p.A.) con Alessandro Fichera presenteranno i lavori di restauro nella Basilica della Natività di Betlemme, che hanno affermato ancora una volta l’Italia e la Toscana come eccellenze nel mondo.
Nel primo pomeriggio sarà aperta una Tavola rotonda per facilitare il dialogo culturale e inter-religioso sull’acqua come fonte indispensabile di vita e dono di Dio, attraversando ogni aspetto umano, in considerazione dell'Enciclica Laudato Sii di S.S. Papa Francesco, anche alla luce delle attuali problematiche di pace, libertà religiosa e sviluppo umano integrale. Il moderatore, Presidente di PM e Segretario Generale della RIDE, Enrico Molinaro stimolerà e solleciterà un confronto tra gli ospiti su un tema che richiederà sempre più attenzione e soprattutto una corretta interpretazione, ponendo al centro la persona umana sottolineando in particolare l’aspetto fondamentale dell’acqua come problema
etico e vitale.
I relatori si ascolteranno e confronteranno reciprocamente per mettere insieme forze e pensieri che uniscono, per la prima volta con la partecipazione anche del Direttore della Lega Musulmana Mondiale S.Em. Dr. Abdul Aziz Sarhan. Parteciperanno, inoltre, il Vice Segretario Generale dell’Unione per il Mediterraneo (UpM) Amb. Almotaz Abadi, Raphael Schutz, Ambasciatore di Israele presso la Santa Sede; Luciano Pezzotti, Ambasciatore d’Italia in Giordania; Alexandra Valkenburg, Ambasciatrice UE presso la Santa Sede e le organizzazioni ONU a Roma; il Prefetto di Grosseto Paola Berardino, l’Assessore regionale Leonardo Marras, l’ex Ministro palestinese per l’acqua Min. Shaddad Attili, la rappresentante italiana presso il Consiglio Consultivo ALF Desiré Quagliarotti, Claudio Pace, coordinatore Gruppo Fede, Scienza e Arte, Assisi nel Vento, i Direttori degli Uffici Nazionali CEI Beni Culturali Luca Franceschini e Ecumenismo e Dialogo Interreligioso Giuliano Savina, l’Imam di Firenze Izzedin Elzir, ed il Rabbino Josef Levi, docente presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze.
Al termine degli incontri è previsto un momento di preghiera comune per l’inizio di Shabbat nella deliziosa Sinagoga di Pitigliano.

Fonte: Comunicato stampa
A Pitigliano il convegno internazionale sul dialogo culturale e religioso “Le Porte del Mediterraneo”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento