Cultura & Società
stampa

Addio all'architetto Adolfo Natalini

È morto a Firenze l'archietto Adolfo Natalini. Nato a Pistoia, aveva 79 anni. Natalini è stato tra i fondatori di Superstudio insieme tra gli altri a Cristiano Toraldo di Francia  e iniziatore della cosiddetta «architettura radicale», tra le avanguardie più significative degli anni '60 e '70.

Percorsi: Cultura
Adolfo Natalini (New Press Photo)

Laureatosi a Firenze nel 1966, Adolfo Natalini dal 1979 aveva poi iniziato una sua attività autonoma, lavorando a progetti per i centri storici in Italia e in Europa e nel 1991 aveva iniziato l'attività della Natalini architetti, realizzando tra l'altro il Museo dell'Opera del Duomo di Firenze.

Tra le sue opere i progetti per il Römerberg a Francoforte e per il Muro del Pianto a Gerusalemme, la banca di Alzate Brianza, il Centro Elettrocontabile di Zola Predosa, la casa in Saalgasse a Francoforte, il Teatro della Compagnia a Firenze. Ancora, con la Natalini Architetti la ricostruzione della Waagstraat a Groningen, il Museo dell'Opificio delle Pietre Dure a Firenze, la Dorotheenhof sulla Manetstrasse a Lipsia, la Muzenplein a l'Aja, il Centro Commerciale di Campi Bisenzio, il Polo Universitario di Novoli a Firenze, Boscotondo a Helmond, il Polo Universitario a Porta Tufi a Siena, Het Eiland a Zwolle, Haverlej a Den Bosch, il Museo dell'Opera del Duomo e il progetto per i Nuovo Uffizi a Firenze.

Già professore ordinario alla facoltà di architettura di Firenze era anche membro onorario del Bda (Bund Deutscher Architekten) e del Faia (Honorary Fellow American Institute of Architects), accademico dell'Accademia delle arti del disegno di Firenze, dell'Accademia di belle arti di Carrara e dell'Accademia di San Luca.

Fonte: Ansa
Addio all'architetto Adolfo Natalini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento