Cultura & Società
stampa

Certaldo, il teatro sacro europeo incontra i giullari a Mercantia

Ci sarà anche il teatro sacro europeo, la tradizione dei morality play nordici e degli autosacramental spagnoli, riletti in chiave contemporanea e nel solco della tradizione del giullare, in scena dal 10 al 14 luglio a Certaldo per l’edizione numero 32 di Mercantia - Festival internazionale del Quarto Teatro. Un Festival che non a caso quest’anno ha come titolo «La Santa Allegria», a voler significare la gioia umana e per questo sacra della pienezza artistica e culturale.

Percorsi: Certaldo - Cultura - Spettacoli - Teatro
TEATR A - Stanislaw & Boleslaw

All’interno del Festival - articolato in ben 12 sezioni con circa 80 compagnie ed oltre 100 spettacoli per sera – ci saranno tre produzioni internazionali dedicate alla rilettura della tradizione del teatro sacro, che debutteranno a Certaldo in prima assoluta, grazie al progetto Mysteries & Drolls (Misteri e Buffoni) realizzato con il contributo del programma «Europa Creativa».

Teater A (Polonia) presenta Stanislaw & Boleslaw, una rappresentazione teatrale sul conflitto tra il Re polacco Boleslaw II, conosciuto come Szczodry il generoso o Smialy l’ardito, e il Vescovo di Cracovia Stanislaw di Szczepanow. Conflitto che porta all’omicidio del vescovo, che in seguito diventerà un Santo e uno dei più importanti patroni polacchi, e all’esilio del re. Una storia piena di incertezze, che nasce dal contesto religioso e politico dell’Europa medievale, (in stretta analogia con l’omicidio di Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury). Teatr A crea uno spettacolo adatto alla strada, con attori e pupazzi, effetti visuali e musicali, interrogandosi sulla pressione che cade sull’uomo che ricopre ruoli di potere, sulla spinta che lo costringe ad un nuovo e totalizzante modo di vivere, sacrificando i propri bisogni e sogni per un obiettivo superiore. (questo spettacolo sarà in scena dal 10 al 14 ogni sera ore 22,30 in piazza della Libertà, nel borgo basso).

Tempus fugit (Germania) e Festival of fools (Gran Bretagna), presentano Sketches of live and death of everyman, dramma religioso derivato probabilmente da un'opera di origine fiamminga di nome Elckerlijc, per il quale Tempus Fugit, usando le tecniche del teatro di strada e del grammelot, farà riferimento all'adattamento tedesco che all'inizio del XX secolo prese il nome di Jedermann, scritto da Hugo von Hofmannsthal. Everyman (l'uomo comune) cerca di sfuggire alla punizione divina della morte cercando di corromperla. Una rappresentazione allegorica che personifica vizi e virtù, costantemente in contrasto tra loro. Un Morality Play, coglie l'aspetto satirico della vicenda e dà la possibilità di rileggerla dando dare spazio alla commedia clownesca. (questo spettacolo sarà in scena dal 12 al 14 ogni sera ore 21,40 e 23,50 in Palazzo Stiozzi Ridolfi, borgo alto)

Maracaibo (Spagna) presenta «El Gran Teatro del mundo», uno spettacolo di strada ispirato alla produzione di uno dei più grandi drammaturghi della Spagna del «Siglo de Oro», Pedro Calderón de La Barca. L'Auto Sacramental è collegato ai drammi ciclici sviluppati nel Medioevo in tutta Europa. Comprendeva tutte le caratteristiche della moralità medievale ed era diffuso nell'ambito delle processioni trecentesche del Corpus Domini. Il dramma era basato sull'uso di figure allegoriche, cosicché, accanto a personaggi umani e religiosi, a recitare sul palco erano Grazia, Piacere, Peccato, Dolore, Bellezza, Fuoco, Terra, Acqua e Cielo. La processione – parata teatrale riunisce quindi l'intero universo: i simboli si sono materializzati durante le fasi dell'azione, nel pieno rispetto dei valori esistenti e della gerarchia tra Dio, il Re e l'umanità. (questo spettacolo sarà in scena dal 12 al 14 ogni sera ore 21,15 in Palazzo Pretorio, borgo alto)

«Il Quarto Teatro del quale si fa promotrice Mercantiaabbandona la genericità del teatro di strada per creare spazi, situazioni, mini rassegne tematiche curate nei minimi dettagli – spiega il direttore artistico Alessandro Gigli – sarà un festival intriso di spiritualità e di gioia di vivere. Santa Allegria è un omaggio alla vita, che è sacra e gioiosa al tempo stesso e in questi tempi bui, la Santa Allegria ci invita a rispondere con un sorriso a chi vorrebbe farci vivere nelle tenebre, nella paura dell’altro, nella diffidenza».

ORARIO SPETTACOLI: ogni sera dalle ore 19.00 alle ore 01.00. PROGRAMMA:  www.mercantiacertaldo.it

INGRESSO: Borgo medievale, intero / ridotto: € 10,00 / 7,50 (mercoledì e giovedi), € 15,00 / 10,00 (venerdì e domenica) € 20,00 / 15,00 (sabato). Ingresso ridotto per portatori handicap e giovani 7 – 14 anni. Ingresso gratuito fino a 7 anni non compiuti. Paese basso: ingresso libero, con mercato artigianato e alcuni spettacoli.

Fonte: Comunicato stampa
Certaldo, il teatro sacro europeo incontra i giullari a Mercantia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento