Cultura & Società
stampa

Cinema: Acec, agevolazioni per riattivare o realizzare le sale della comunità

L'Acec segnala che ci sono 120 milioni in 5 anni a disposizione per riattivare o ristrutturare sale cinematografiche. Un'opportunità per potenziare la rete delle Sale della comunità.

Una sala della comunità toscana

Agevolazioni per riattivare sale cinematografiche chiuse o dismesse, per realizzarne di nuove, anche acquistando i locali per l’esercizio cinematografico, per trasformare le sale esistenti aumentando il numero degli schermi. E, ancora, per la ristrutturazione e l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche esistenti. Sono alcuni degli interventi previsti dal piano straordinario per il potenziamento delle sale cinematografiche e polifunzionali, che mette a disposizione 120 milioni di euro, erogati in 5 anni, dal 2017 al 2021. A segnalare questa possibilità anche per il mondo cattolico è l’Acec, che propone la realizzazione di «sale della comunità».

La priorità nell’erogazione dei fondi sarà assegnata alle sale nei comuni in cui è stato deliberato negli ultimi dieci anni lo stato di emergenza sismica. Poi, alle sale storiche già esistenti prima della fine del 1979 e nei comuni con meno di 15mila abitanti sprovvisti di sale attive.

Fonte: Sir
Cinema: Acec, agevolazioni per riattivare o realizzare le sale della comunità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento