Cultura & Società
stampa

Cinema, Cantini Parrini candidato agli Oscar per i costumi del “Pinocchio”: “Ho imparato da mia nonna a Firenze l’amore per i costumi”

“Mia nonna lavorava in una sartoria a Firenze, e io tornando da scuola quasi tutti i pomeriggi mi fermavo lì da lei”. Lo racconta a Tv2000 Massimo Cantini Parrini, candidato all’Oscar per i costumi del “Pinocchio” di Matteo Garrone, protagonista della puntata di “Effetto Notte”, il rotocalco di informazione cinematografica, in onda domani, venerdì 9 aprile, alle 23.05. 

Percorsi: Cinema - Firenze
Massimo Cantini Parrini a Tv2000

“Per me era un mondo magico – aggiunge Cantini Parrini –. Le stoffe che da bidimensionali, arrotolate su altre stoffe venivano trasformate in abiti, per un bambino era un po’ una magia. E questo legame per l’abbigliamento credo che nasca da lì, perché ho iniziato ad aprire gli armadi di famiglia e a chiedermi perché certi abiti erano stati conservati. Quindi per me il costume non è fine a se stesso ma racconta di arte, di pittura, di architettura, del modo in cui ha vissuto la persona che l’ha indossato”.

Cantini Parrini a Tv2000 parla anche degli inizi della carriera: “Ho studiato storia del costume con Cristina Giorgetti, che mi ha aperto a questo mondo meraviglioso, che già io da solo studiavo e con lei ho concretizzato. Al Centro Sperimentale l’incontro con Piero Tosi, che è stato il mio maestro e poi ne è nata un’amicizia che è durata venticinque anni, fino alla sua morte. Tosi è stata la persona che mi ha aperto il mondo per fare questo mestiere: le sue lezioni non erano lezioni di costume ma dei racconti per introdurre l’allievo alla vita”.

Fonte: Sir
Comunicato stampa
Cinema, Cantini Parrini candidato agli Oscar per i costumi del “Pinocchio”: “Ho imparato da mia nonna a Firenze l’amore per i costumi”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento