Cultura & Società
stampa

Firenze, Rifredi si è animata di dame e cavalieri con il suo primo Palio

9 gruppi storici, 260 figuranti, 4 categorie di gara, 118 volontari, 320 partecipanti alla cena medievale, oltre 1000 persone nel pubblico, questi sono solo alcuni numeri della prima edizione del Palio di Santo Stefano in Pane, a Firenze, del 26 e 27 maggio.

Sbandieratori in azione a Rifredi

Sono stati due giorni densi di appuntamenti, realizzati  con l'aiuto di tanti volontari delle associazioni del quartiere e non solo, che con grande entusiasmo hanno collaborato alla realizzazione di questa festa di rievocazione ma soprattutto di condivisione.

Dal pomeriggio di sabato l'area campo della Parrocchia di Santo Stefano in Pane si è riempita di bambini del gruppo scout Firenze 19°, del gruppo di catechismo e delle scuole del quartiere per partecipare ai giochi di corte cimentandosi, divisi a squadre, in quei giochi senza tempo come il tiro alla fune, la corsa nei sacchi e il drappo reale.

Sono stati i favolosi volontari della Misericordia di Rapolano Terme a sfornare, con il loro «tir cucina da campo», pietanze per gli oltre 300 iscritti per cenare all'ombra del campanile della Pieve; cena accompagnata dal coro polifonico Tears for joy-Hollywood  Boulevard e condotta magistralmente da Alessandro Masti di Radio Toscana.

Tanti gli ospiti della serata a cominciare dalle ragazze squadra di pallavolo della Liberi e Forti che hanno  chiuso il campionato conquistando la B2!

Nella domenica  il Palio è entrato nel vivo i gruppi storici provenienti da tutta la Toscana, da Pontremoli a Montecerboli, hanno vestito i panni di dame e cavalieri per partecipare allo scenografico corteo per le vie di Rifredi e sfidarsi poi nelle  gare tra sbandieratori, musici, danzatrici storiche e arcieri.

Vincitori di ben 3 primi posti sono stati i gruppi di Montopoli Val d'Arno che si sono conquistati il premio più ambito nella categoria arcieri, musici e danze storiche, molto bene anche il gruppo di «casa», Sbandieratori e Musici della Signoria di Firenze conquistando un secondo posto nella categoria musici e un terzo posto nella categoria sbandieratori.

Il quartiere di Rifredi si riprende i suoi spazi di incontro e si anima grazie alla sinergia di associazioni storiche del quartiere  come la Liberi e Forti ASD1914 e la Virtus Rifredi,  realtà vicine come Noi per Voi e MediaLab,  e con la fattiva collaborazione della Misericordia di Rapolano, la Protezione Civile Firenze e il Quartiere 5.

Gli organizzatori ringraziano in modo particolare i  gruppi storici che, con la loro viscerale passione, hanno portato Rifredi davvero indietro nel tempo! Grazie, quindi a: Alfieri Valmarina di Calenzano, Gruppo Danza Storica Montopoli Val d'Arno, Gruppo Storico Montemurlo, Sbandieratori e Musici Signoria Firenze, Contrada Alfiere Bagno a Ripoli, Compagnia del Piagnaro di Pontremoli, Arcieri Della Rocca di Montopoli Val d'Arno, Ballo storico l'Aura Castellina Serravalle Pistoiese, S. Maria al Pozzolo Cerreto Guidi, Compagnia Arcieri il Cerbero Montecerboli (Pi) e Gruppo musici Montopoli Val D'Arno. Un grazie anche agli indispensabili volontari della Misericordia di Rifredi e della Parrocchia di S. Stefano in Pane.

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, Rifredi si è animata di dame e cavalieri con il suo primo Palio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento