Cultura & Società
stampa

Firenze, le interviste impossibili de «I Dialoghi dell'inconscio» alla Biblioteca delle Oblate

Intervistare Mozart, Chopin, Galileo, Machiavelli o altri ancora sembrerebbe  impossibile. Eppure,  c’è chi lo ha fatto. Tredici autori diversi per formazione, età, sensibilità, propongono diciotto incontri immaginari con personaggi storici , poeti, pittori,musicisti, maestri dell’ingegno,  in una chiave spesso ironica e anticonvenzionale. 

Firenze, le interviste impossibili de «I Dialoghi dell'inconscio» alla Biblioteca delle Oblate

Lo hanno fatto per Radio Vaticana e ora  quegli incontri ravvicinati sono raccolti nel libro “Dialoghi dell’inconscio”a cura di Laura De Luca e Maria Luisa Bignami  pubblicato da  Solfanelli editore e  che sarà presentato giovedì  23 febbraio, alle ore 16,30 alla Biblioteca delle  Oblate di Firenze, nella Sala Conferenze al piano terra,  per iniziativa dell’Associazione culturale  “Sguardo e Sogno” e dall’Associazione I Libristi giornalisti-scrittori toscani.

Interverranno Paola Lucarini Poggi, Presidente di Sguardo e sogno”, Sebastiana Gangemi, Presidente LibristiLaura De Luca giornalista di Radio Vaticana e  curatrice del libro, l’attore Paolo Lombardi , il musicologo Domenico Del Nero e il giornalista e scrittore fiorentino Marcello Lazzerini  autore delle interviste impossibili   a Galileo Galilei e a Carlo  Lorenzini.  Sarà l’occasione per dar voce ad alcuni dei personaggi incontrati come Chopin, Mozart e Galileo  dai vari autori.

Ecco i nomi degli autori impegnati nei dialoghi: da Franco Cardini (Mozart) a Ennio Cavalli (Virgilio), da Carla Dolazza (Agatha Christie e Tre voci nella Tempesta) al compianto Fabio Della Seta (Gioacchino Belli), da Marcello Lazzerini (Carlo Lorenzini e Galileo Galilei) al giovane Arcangelo Esposito (Stradivari), da Massimo Pedroni (Cristoforo Colombo) a Ruggero Savinio (Degas), da Marialuisa Bignami (Daniel Defoe) a Evelina Piscione (Machiavelli), da Giovanni Bignami (Enrico Fermi) a Laura De Luca (dialogo tra Mc Luhan e Gianpiero Gamaleri, incontri con Michelangelo, Jaufrè Rudel, Fryderik Chopin), ognuno dei quali si cimenta in un faccia a faccia con un interlocutore del passato finendo  per interrogarsi sui drammi del presente, che incarnano a turno la nostra buona coscienza.

Un  libro divertente  ricco di spunti di riflessione sul passato in grado di far luce anche sul nostro presente.

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, le interviste impossibili de «I Dialoghi dell'inconscio» alla Biblioteca delle Oblate
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento