Cultura & Società
stampa

Grosseto tricolore, nel weekend l'onda giovane dell'atletica

Torna a Grosseto la grande atletica. Nel fine settimana, da venerdì 18 a domenica 20 settembre, il capoluogo maremmano ospiterà i Campionati italiani juniores e promesse. 

Percorsi: atletica - Cultura - Grosseto - Sport
Foto di Matteo Moscati

Tre giornate di sfide, con i migliori giovani nel panorama nazionale. La rassegna tricolore, dedicata alle categorie under 20 e under 23, è uno dei principali appuntamenti della stagione. Ma anche il più partecipato in assoluto, perché sono iscritti circa 1500 atleti alla manifestazione per oltre 2000 presenze-gara, in rappresentanza di 250 società provenienti da ogni regione. Cifre notevoli, che testimoniano la portata dell’evento.

In una stagione ricca di risultati per l’atletica italiana, nonostante il periodo, saranno in azione molti dei protagonisti emergenti. Un nome su tutti, quello della 18enne Larissa Iapichino: campionessa europea under 20 del salto in lungo nel 2019, quest’anno è arrivata fino a 6.80 diventando la seconda azzurra di sempre, alle spalle soltanto della mamma Fiona May. Alla conferenza stampa di presentazione, nella sala consiliare del comune di Grosseto, sono intervenuti Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, e l’assessore comunale allo sport Fabrizio Rossi, con Alfio Giomi, presidente della Federazione italiana di atletica leggera, e Adriano Buccelli, presidente Atletica Grosseto Banca Tema.

“È davvero un onore e una grande soddisfazione per Grosseto accogliere una manifestazione sportiva di così grande rilievo nazionale. Per tre giorni, la nostra città sarà animata da gare mozzafiato che vedranno protagonisti le giovani promesse dell’atletica leggera: un’opportunità unica per guardare all’opera il futuro dello sport italiano - commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Fabrizio Rossi, assessore allo Sport -. È importante far conoscere ai più giovani il valore dello sport e l’esempio di vita che la disciplina sportiva riesce a trasmettere. Questi atleti sono la prova che con l’impegno costante, lo spirito di sacrificio e soprattutto tanta passione, nessun obiettivo è mai irraggiungibile. Un messaggio davvero bellissimo per i nostri ragazzi, un esempio di come approcciarsi alle sfide quotidiane che ognuno di noi è chiamato ad affrontare nella propria esistenza. Per questo motivo, oltre agli organizzatori di questo splendido evento, vogliamo ringraziare tutti i giovani atleti che parteciperanno ai campionati ed augurargli il nostro più sentito in bocca al lupo”.

“Siamo di fronte a un evento eccezionale, e speriamo irripetibile nelle condizioni attuali - le parole di Alfio Giomi, presidente della Federazione italiana di atletica leggera - con una larga partecipazione di giovani. È possibile perché l’atletica, anche nei momenti più difficili dei mesi scorsi, ha saputo immaginarsi un futuro promuovendo in tempi rapidi un disciplinare di ripresa in sicurezza dell’attività. A Grosseto un’impiantistica di prim’ordine, e una vasta area che comprende i tre campi di gara, consente lo svolgimento di manifestazioni di questo tipo. Dopo il bel weekend che abbiamo vissuto a Rieti con gli allievi, vedremo tanti giovani che sono già diventati grandi, per i risultati che hanno ottenuto nelle scorse stagioni e anche quest’anno. Una bella vetrina per l’atletica italiana”.

“L’organizzazione di questi campionati è particolarmente complessa - dichiara Adriano Buccelli, presidente Atletica Grosseto Banca Tema - con centinaia di persone operative durante le gare e nei giorni precedenti, a cui va il nostro ringraziamento. Un’opportunità resa possibile dagli impianti della città e dal ruolo dell’amministrazione comunale, per proseguire la tradizione dell’atletica a Grosseto”.

TRE IMPIANTI - Sarà un’edizione particolare per tanti motivi. Uno di questi è che si gareggia in tre diversi impianti fra loro vicini: lo stadio Carlo Zecchini accoglierà la maggior parte delle competizioni (tutte le gare di corsa, i salti e il getto del peso), il lancio del giavellotto sarà al campo scuola Bruno Zauli, invece martello e disco al campo Nilo Palazzoli. Organizza l’Atletica Grosseto Banca Tema.

GROSSETO E L’ATLETICA - Si conferma il forte legame tra la città e questo sport, a tre anni dal successo degli Europei under 20 nel 2017. Per la rassegna juniores-promesse è la quarta edizione a Grosseto, in una storia sempre più densa di eventi, e manca da tre lustri, visto che si è svolta nel 1997, 2003 e 2005, con le due più recenti disputate a cavallo dei Mondiali under 20 del 2004, ma nel triennio dal 1986 al 1988 era già andato in scena il campionato riservato soltanto agli juniores. Nel 1997 è stata anche l’ultima volta con le prove multiple (decathlon ed eptathlon) all’interno della manifestazione, che ritornano quindi a 23 anni di distanza e nella stessa sede.

68 TITOLI - In palio 68 titoli italiani: 34 per ogni fascia di età, equamente suddivisi tra uomini e donne. La categoria juniores (under 20) comprende quest’anno gli atleti nati nel 2001 e 2002, mentre quella promesse (under 23) le classi 1998, 1999 e 2000. Ecco il programma completo: 100, 200, 400 e 800 metri, 110 ostacoli uomini e 100 ostacoli donne, 400 ostacoli, alto, asta, lungo, triplo, peso, disco, martello, giavellotto, staffette 4x100 e 4x400, decathlon uomini ed eptathlon donne. Le gare più lunghe di mezzofondo e di marcia sono invece in programma tra un mese a Modena (17-18 ottobre).

GLI ATLETI - Oltre a Larissa Iapichino, attesi tanti giovani azzurri. Nel salto triplo il ventenne Andrea Dallavalle torna sulla pedana della medaglia d’argento agli Europei del 2017. Attenzione alle velociste: sui 200 metri iscritte tra le juniores la 19enne Dalia Kaddari, che ha vinto di recente il titolo tricolore assoluto, e tra le promesse Vittoria Fontana, oro continentale under 20 dei 100 metri, ma è annunciata anche Rebecca Borga, azzurra della 4x400. Altri due ragazzi del 2000, campioni europei juniores nella scorsa stagione, sono il quattrocentista Edoardo Scotti, iscritto nei 200, e la giavellottista Carolina Visca. Sempre per i lanci, nelle gare under 20, i neo primatisti italiani di categoria Carmelo Musci (recordman con il peso assoluto) e Jhonatam Maullu (nel giavellotto). Nei 400 juniores al via il campione europeo under 18 Lorenzo Benati.

I BIANCOROSSI - Cinque portacolori dell’Atletica Grosseto Banca Tema sono pronti a gareggiare in casa. Nel lancio del martello juniores Lorenzo Bigazzi, quinto nelle graduatorie italiane stagionali della categoria e quindi in lotta per un posto in finale, e nel martello promesse Matteo Macchione, settimo nelle liste dell’anno, mentre nel disco juniores Matteo Pittau. È iscritto in due specialità Andrea De Simone, salto in lungo e salto triplo. Al femminile Celeste Tonini in gara nei 100 ostacoli juniores.

DIRETTA VIDEO - La manifestazione sarà interamente trasmessa in diretta video streaming su www.atletica.tv . Nei giorni successivi è in programma anche un’ampia sintesi tv su RaiSport.

INGRESSO - A causa delle attuali restrizioni, l’evento si disputerà a porte chiuse per il pubblico. L’ingresso sarà consentito agli accreditati (atleti, tecnici, dirigenti, staff, volontari, media) che dovranno seguire le norme previste: obbligo di compilare prima dell’ingresso l’autodichiarazione “covid” (fac-simile presente in loco); obbligo di utilizzo della mascherina per tutta la durata dell’evento e in tutte le zone dell’impianto (sia durante gli spostamenti, che nello stazionamento sul posto a sedere); obbligo di utilizzo dei prodotti igienizzanti presenti all’ingresso e nelle aree comuni dell’impianto (dispenser messi a disposizione); obbligo di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza di almeno un metro; obbligo di rispettare le direttive imposte dal personale di sorveglianza.

Fonte: Comunicato stampa
Grosseto tricolore, nel weekend l'onda giovane dell'atletica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento