Cultura & Società
stampa

La Giornata della cultura ebraica

Domenica 2 settembre avrà luogo in Italia e in ventotto Paesi del Vecchio Continente la tredicesima Giornata Europea della Cultura Ebraica, che quest'anno ha per tema «L'umorismo ebraico». E tra visite guidate a sinagoghe e luoghi ebraici, mostre d'arte, installazioni multimediali, laboratori per bambini, spettacoli, proiezioni di film ed eventi culturali, è ampio e articolato il programma che avrà luogo in Toscana.

Parole chiave: dialogo interreligioso (276), ebrei (137)

Domenica 2 settembre avrà luogo in Italia e in ventotto Paesi del Vecchio Continente la tredicesima Giornata Europea della Cultura Ebraica. E tra visite guidate a sinagoghe e luoghi ebraici, mostre d'arte, installazioni multimediali, laboratori per bambini, spettacoli, proiezioni di film ed eventi culturali, è ampio e articolato il programma che avrà luogo in Toscana.

La manifestazione, che invita a scoprire luoghi ebraici e tradizioni del “Popolo del Libro”, è promossa in Italia dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e ha quest'anno come tema “L'umorismo ebraico”: da Woody Allen a Mel Brooks, dagli autori dei “comix” americani ai tanti scrittori ebrei la cui opera è attraversata da una vena d'ironia, un'edizione caratterizzata da un pizzico in più di leggerezza, per scoprire una cultura tanto antica e profonda quanto, spesso, poco conosciuta.

Il programma completo degli appuntamenti è consultabile interamente sul sito www.ucei.it/giornatadellacultura , dove sono presenti molte altre informazioni, approfondimenti e un'apposita “area stampa” per i giornalisti.

A FIRENZE saranno aperti, dalle 10.00 e per tutto il giorno, la sinagoga e il museo ebraico. I due luoghi (via Farini, 4) saranno l'epicentro delle manifestazioni, con una serie di incontri sull'umorismo ebraico: alle ore 10.30, nel giardino antistante, sarà presentato “Il Witz”, installazione video, con mostre di fumetti e storielle, a cura di Giuseppe Burschtein; alle ore 10.40, nella Sala Sadun, “Il riso e lo humor nella tradizione religiosa ebraica”, a cura di Rav Joseph Levi; seguirà alle 11.30 la presentazione del libro “Le mie migliori barzellette ebraiche“, di Daniel Vogelmann (Giuntina) e, alle 12.30, “Le meravigliose storie di Simcha” con i burattini di Simcha Jelineck. Alle 13.00, nel giardino, assaggi di specialità della cucina ebraica.

Si prosegue alle 14.45 con l'incontro con la slavista Laura Salmon “Potrebbe andar peggio… (sull'umorismo ebraico)” e, alle 16.30, con “Il motto di spirito. Ebraismo e inconscio”, conversazione con la psicologa Roberta Pisa a cura di Ugo Caffaz. Alle 16.30 non manca lo spazio per i più piccoli, con “Il riso di Mosè: umorismo di gommapiuma!”, laboratorio didattico per famiglie, per finire alle 17.30 con le melodie della tradizione ebraica eseguite dall'Orchestra Popolare Romana e con “Vieni avanti, Schlemiel!”, fantasia di letture sulla comicità ebraica americana a cura di Laura Forti.

Per tutto il giorno saranno a disposizione stand di enogastronomia, libri e musica ebraica. La Giornata continua il 3 settembre, con la rassegna di film sull'umorismo ebraico al cinema Odeon e al cinema Terminale (Prato). Maggiori info: Tel. 055 245252, email info@firenzebraica.it.

A SIENA si parte alle 10.00 con le visite guidate alla sinagoga (Vicolo delle Scotte) e ai luoghi ebraici della città. E si prosegue con le installazioni multimediali di Giuseppe Burschtein “Il Witz”, con gli incontri sull'umorismo ebraico, tra i quali, alle 17.30, “Per un'etica del ridere: comicità e umorismo, sinonimi o contrari?”, conversazione con la scrittrice Giacoma Limentani. In più: atelier di miniatura, bookshop e “museumshop”, e poi tanti spunti, storielle, fumetti e la “Woody Allen selection”, miscellanea del meglio del grande autore americano. Si finisce il 3 settembre, con la proiezione di film sull'umorismo ebraico in diversi spazi dedicati: la lista delle proiezioni e maggiori info allo 055 245252, email info@firenzebraica.it.

Anche a LIVORNO le visite guidate partono alle 10.00, per scoprire la sinagoga di piazza Benamozegh, il museo ebraico e gli altri luoghi ebraici della città. Per tutto il giorno, assaggi di specialità ebraiche, installazioni multimediali “Il Witz” a cura di Giuseppe Burschtein, stand di libri, musica ebraica e oggettistica e un laboratorio/ludoteca per i più piccoli. Alle 18.00 lo spettacolo di canti e humour “Il Bignami di Mosè”, con Eyal Lerner e Franco Minelli. Si conclude il 3 settembre con proiezioni di film sull'umorismo ebraico in diversi spazi dedicati. Per maggiori info 0586 896290, comunitaebraica.livorno@gmail.com.

A PISA si potrà visitare il complesso sinagogale (Via Palestro, 24) dalle 10.30. Previste, durante la giornata, attività ricreative per bambini, degustazioni di specialità ebraiche,
conversazioni sull'umorismo ebraico, esposizione di libri, cd e oggettistica ebraica. Alle 17,00, installazione multimediale di Giuseppe Burschtein, alle 19.00 letture di Matteo Pilliti (Teatro Sant'Andrea). Infine, alle 21.00, presentazione del libro “Gli ebrei in Cina e il caso Tien Tsin” con Marco Cavallarin (co-autore) e Guido Guastalla (editore). Per maggiori info, tel. 050 542580, com_ebraicapi@tin.it.

A PITIGLIANO la sinagoga e i locali dell'antico ghetto (vicolo Marghera) rimarranno aperti ininterrottamente dalle ore 10.00 alle ore 18.30, con degustazione di vini Kasher le Pesach e prodotti tipici quali il pane azzimo, gli “sfratti”, il “bollo”. A disposizione anche stand di enogastronomia, libri e oggettistica ebraica.
Dal 1 al 4 Settembre a Pitigliano si svolge la Festa del Vino: eccezionalmente saranno aperte le cantine scavate in profondità nel tufo e si potranno degustare i vini kasher dell'associazione “La Piccola Gerusalemme”. Per maggiori info tel. 0564 614230, email lapiccolagerusalemme@libero.it.

A MONTE SAN SAVINO, alle ore 10.00 al Teatro Verdi (via Sansovino, 43), si inizia con “Ridere su se stessi. Riso casher in agrodolce”, con Jack Arbib. Segue una carrellata cinematografica di film comici americani (“Il metro di Goldwin e Mayer”) e l'intervento di Sergio Bianconcini “Le storielle de li Ggiudìi”.
Durante il giorno, visite guidate all'ex sinagoga (Via Salomone Fiorentino) e all'antico cimitero ebraico (Località Il Campaccio). Si chiude nell'ex sinagoga, dalle 16.30 in poi, con una rassegna di film sull'umorismo ebraico (per titoli e orari di programmazione vedi www.firenzebraica.it ). Maggiori info sulle attività al tel. 0575 846098, email biblio@citymonte.it.

A VIAREGGIO visite guidate alle ore 09.00, 10.30, 17.00, e 21.00 alla sinagoga di via degli Oleandri, a cura di Silvia Q. Angelini e Paolo Molco. Maggiori info: tel. 055 245252, email info@firenzebraica.it.
Oltre cinquantamila visitatori, solo lo scorso anno e solo in Italia, hanno preso parte alle centinaia di appuntamenti della manifestazione in più di sessanta località italiane, in una occasione di festa che è anche momento di conoscenza e approfondimento e strumento per contrastare pregiudizi antichi, ancora oggi esistenti.

In Italia la Giornata Europea della Cultura Ebraica gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, dal Ministro per le Politiche Europee, dall'ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. La manifestazione è inoltre riconosciuta dal Consiglio d'Europa.

La Giornata della cultura ebraica
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento