Cultura & Società
stampa

Le Notti dell’Archeologia 2022: al Museo delle Navi Antiche di Pisa arriva l’Escape Room

Immaginate di essere rimasti intrappolati all’interno di una delle sale del museo e di dover trovare il codice che aprirà la porta di uscita. Riuscirete, nel tempo stabilito, a indovinare la soluzione?

Percorsi: Archeologia - Cultura - Pisa - Toscana
MarinaioCane

Venerdì 22 luglio, alle ore 21, in occasione de “Le Notti dell’Archeologia 2022” il Museo delle Navi Antiche ospita “Escape Room: fuga dal museo”, l’attività per tutti, dai gruppi di adulti alle famiglie con bambini (6 - 14 anni). Tra le prove da risolvere in squadra, per ottenere la combinazione che apre il lucchetto, enigmi, indovinelli, domande e giochi relativi ai contenuti e ai reperti del museo (prenotazione obbligatoria).

Giunta alla ventiduesima edizione, la rassegna "Le Notti dell’Archeologia”, costituisce un'occasione per visitare gli Arsenali Medicei in una nuova apertura straordinaria serale, che si aggiunge a quelle di venerdì 12 e sabato 27 agosto, in cui l’esposizione rimarrà visitabile fino alle 23.00, con ingresso promozionale a 5 euro e possibilità di visite guidate alle 21.00.

Il complesso delle Navi Antiche di Pisa è il più grande museo di imbarcazioni antiche esistente che, con 4700 metri quadri di superficie espositiva, raccoglie 800 reperti, esposti in 47 sezioni divise in 8 aree tematiche con sette imbarcazioni di epoca romana, databili tra il III secolo a.C. e il VII secolo d.C., di cui quattro sostanzialmente integre. Inaugurata a giugno 2019 dopo più di vent’anni di ricerca e restauro, l’area degli Arsenali Medicei accompagna i visitatori in un vero e proprio viaggio attraverso più di mille anni di storia della città di Pisa.

 

La concessione del museo è affidata a Cooperativa Archeologia, che ha seguito negli ultimi anni lo scavo archeologico e il restauro delle navi e dei reperti, sotto la direzione scientifica di Andrea Camilli, responsabile di progetto per la Soprintendenza Archeologiabelle arti e paesaggio di Pisa e Livorno diretta dallarchitetto Valerio TesiIl progetto di scavo e restauro delle antiche navi di Pisa rappresenta uno dei più interessanti e ricchi cantieri di scavo e ricerca degli ultimi anni. La particolare condizione di conservazione dei reperti racchiusi in strati di argilla e sabbie ha richiesto un considerevole sforzo economico, organizzativo e tecnologico, mettendo a disposizione della ricerca laboratori, depositi, strumentazioni allavanguardia e logistica devoluti al recupero degli oltre trenta relitti individuati e dei materiali ad essi associati. Il cantiere delle Navi Antiche è quindi diventato un centro dotato di laboratori, depositi e strumentazione che ha visto la collaborazione di decine di istituzioni universitarie e di ricerca italiane e straniere.

 

Per accedere ai luoghi culturali non è più richiesto il possesso del green pass mentre l'utilizzo di mascherine chirurgiche è fortemente raccomandato.

 

L’attività Escape Room è pensata per gruppi di adulti (da 2 a 12-15 pax) e per famiglie con bambini dai 6 ai 14 anni. Durata 1 ora e mezza.

 

Prezzo euro 10 a persona, oltre al costo del biglietto al prezzo speciale di euro 5 per tutti.

 

Prenotazione obbligatoria allo 050 47029 o a prenotazioni@archeologia.it

 

Info su https://www.navidipisa.it/eventi/  e su https://www.regione.toscana.it/cultura/eventi

Le visite al museo sono a pagamento (€ 6 a persona, comprensivo di auricolari) e su prenotazione allo 050 47029 e a prenotazioni@navidipisa.it.

 

Info e contatti: info@navidipisa.it | +39 050 8057880 | www.navidipisa.it

Fonte: Comunicato stampa
Le Notti dell’Archeologia 2022: al Museo delle Navi Antiche di Pisa arriva l’Escape Room
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento