Cultura & Società
stampa

Pisa, durante i concerti di Anima mundi raccolte per i servizi Caritas

Si rinnova la collaborazione fra la rassegna internazionale di musica sacra e l'ufficio per la pastorale della Carità della Diocesi di Pisa. Il concerto inaugurale abbinato alle mense per i poveri, 3.0286 pasti e 4.542 cestini  distribuiti nel 2017. Nei successivi sostenuti il servizio docce, Misericordia Tua, la Cittadella della Solidarietà, il Dispensario dei Semplici e centro Caritas di via Garibaldi 33

Pisa, Archi restaurati, protagonisti di uno dei concerti (Foto Ilaria Crosta)

Le mense della Caritas diocesana di Pisa, 30.286 pasti e 4.542 cestini distribuiti nel 2017, con il concerto inaugurale di stasera, venerdì 7 settembre, dell'Ensemble Barocco e del Coro da Camera del Conservatorio «Luigi Cherubini» di Firenze che, con la direzione del maestro Alfonso Fedi, apriranno la 18esima edizione di Anima Mundi, la rassegna internazionale di musica sacra promossa dall'Opera della Primaziale. E poi le docce per i poveri, utilizzate l'anno scorso da 184 persone per un totale di 2.294 servizi, abbinate al concerto di lunedì 10 al Camposanto di Michele Campanella, dedicato a Liszt a Pisa. E ancora quello di venerdì 14, sempre al camposanto, del Suonar Parlante Ensemble e del violista da gamba Vittorio Ghielmi, collegato a «Misericordia Tua», la casa d'accoglienza per detenuti in permesso ed ex carcerati impegnati in percorsi di reinserimento sociale inaugurata recentemente nella canonica della Chiesa di Sant'Andrea a Lama (Calci).

Si rinnova, per il terzo anno consecutivo, la collaborazione fra la Caritas Diocesana e Anima Mundi: nel corso di sei dei sette concerti in programma, infatti, saranno raccolte offerte specificamente dedicate ad uno dei servizi coordinati o sostenuti dall'ufficio diocesano per la pastorale della Carità con operatori e volontari sempre presenti all'inizio e alla fine di ciascuna esibizione.

Il concerto in Cattedrale di sabato 15 settembre dell'Orchestra Sinfonica della Radio Svedese, diretta da Daniel Harding, infatti, è abbinato alla Cittadella della Solidarietà, l'Emporio del Cep che nel 2017 ha assicurato sostegno alimentare a 1.681 persone. Le offerte raccolte martedì 18 al Camposanto, in occasione del concerto del Festival Strings Lucerne Chambers Players, invece, saranno destinate al «Dispensario dei Semplici», l'ambulatorio gratuito di farmaci convenzionali e rimedi omeopatici per persone svantaggiate incontrate dalla rete dei servizi che il terzo settore e il volontariato hanno attivato nell'ex convento dei Cappuccini, mentre quelle del grande concerto finale di giovedì 20 settembre in Cattedrale, del Monteverdi Choir, diretto da sir John Elliot Gardiner, saranno destinate alla Casa Caritas di via Garibaldi,33.

Unica eccezione, assolutamente giustificata: il concerto dell'Orchestra Senzaspine di mercoledì 12 in Cattedrale: in quell'occasione, infatti, le offerte raccolte saranno destinate ai progetti di restauro e riqualificazione della Chiesa di San Paolo a Ripa d'Arno.

Fonte: Comunicato stampa
Pisa, durante i concerti di Anima mundi raccolte per i servizi Caritas
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento