Politica & società
stampa

Dal n. 24 del 22 giugno 2003

Nuova legge elettorale, firme in difesa della preferenza

Due dei più importanti partiti di maggioranza e opposizione (Democratici di sinistra ed Alleanza nazionale), nell'ambito del più complessivo progetto di nuovo statuto regionale, vogliono una nuova legge elettorale regionale che prevede l'abolizione dell'unico voto di preferenza finora rimasto, oltre ad un listino del candidato presidente composto di 10 persone che entrerebbero in consiglio regionale senza essere prima passati al vaglio elettorale. I cittadini toscani perciò potrebbero trovarsi, il prossimo anno, a votare senza poter più esercitare il diritto di scegliersi il proprio candidato. Pur riconoscendo a Ds e An di essersi orientati in senso democratico, ci pare che qualche brutta abitudine del passato tenda a riemergere. Se un tale progetto dovesse diventare legge, avanzerebbe una nuova menomazione delle libertà democratiche sancite dalla Costituzione, libertà che questo progetto contraddice nello spirito e nella lettera. L'Italia e la Toscana stanno soffrendo per molti motivi, fra i quali una serie di sistemi elettorali che mortificano la partecipazione popolare: in Italia esistono ben cinque sistemi elettorali diversi!

Anziché riflettere e assimilarli nel senso di una maggiore unitarietà e rappresentatività, qualche volta i politici sembrano più interessati ad alchimie protese a rafforzare il potere delle segreterie di partito e degli eletti ai vertici delle istituzioni, anche locali, non più soggetti a poteri di controllo della legittimità amministrativa dei loro atti e non sempre sordi all'ascolto di logiche e interessi «altri».

La partecipazione dei cittadini, già altissima col sistema proporzionale, è oggi in rapida e drammatica caduta. Sembra quasi che si lavori per ridurla ai minimi termini. Ma questa è una democrazia apparente che nasconde, poco e male, una forma di nuovo autoritarismo. È il momento di rompere la congiura del silenzio e muoversi verso l'unitarietà dei sistemi, elettorali a favore dell'allineamento di tutte le consultazioni al sistema elettorale europeo che è il punto di riferimento del nostro futuro».

Firmatari
Associazione Internazionale
Fioretta Mazzei
Iniziativa Popolare:
Giovanna Carocci e Giannozzo Pucci;
Monsignor Gastone Simoni,
Gianni Conti, Carlo Casini;
Giovanni Giovannoni, Sergio Paderi,
Giovanni Pallanti, Piero Cioni,
Don Pierluigi Milesi, Piero Pacini,
Anna Maria Cuccuini,
Lorenzo Della Corte,
Angela Pieraccioni,
Giampiero Giampieri, Giovanni Fittante,
Paolo Bazzotti, Luciano Schifano,
Stefano Marchi, Massimo Rapi,
Francesco Rovai, Piera Arimondi,
Giovanni Faris, Roberto Corsinovi,
Salvatore Calvise, Renato Sciano,
Loretta Corsinovi, Ilaria Mecocci,
Giampaolo Fregoso, Anna Calvanelli,
Carlo Barducci, Angela Lamia,
Valeria Malcontenti, Marta Benvenuti,
Alessandra Pintucchi, Marco Gigli,
Enrico Bazzoffì, Albertina Torricelli,
Edo Pierallini, Paolo Bonci,
Mauro Fiorelli, Augusto Pancrazi,
Roberta Ravenni, Mauro Tanini,
Tosto Corbu, Manuela Selvi,
Luca Conti, Pierino Graziani,
Federica Fusi, Elio Turis,
Mario Ricci, Giorgio Micheletti,
Carlo Bonalberti, Andrea Paoli,
Sandro Frangioni, Carlo Papini,
Enzo Giannetti, Piero Tacconi,
Maria Patrizia Palavisini.

La raccolta delle firme è tuttora in corso: questo è un primissimo e qualificato gruppo. Vogliamo infatti far pervenire il documento con le adesioni raccolte inoltrandolo a tutti i capigruppo in consiglio regionale in vista della discussione sulla legge elettorale regionale che, probabilmente, si terrà entro il mese di luglio o, al massimo, entro l'estate.

Associazione internazionale
Fioretta Mazzei

Nuova legge elettorale, firme in difesa della preferenza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento