Vescovi toscani

Vescovi toscani stampa

Viva gratitudin, fraterna unità, umana e spirituale amicizia: sono i sentimenti espressi dai vescovi toscani a monsignor Giovanni Santucci, che per motivi di salute, si è dimesso dall'incarico di Vescovo di Massa Carrara – Pontremoli. Preoccupa ancora la situazione sociale e sanitaria: non sarà compiuta la benedizione delle famiglie nella consueta modalità di visita nelle case. Di seguito, il testo integrale.

Il comunicato della Conferenza episcopale toscana: l’introduzione della «zona rossa» lascia invariate le disposizioni sulla partecipazione alle celebrazioni liturgiche.  Il catechismo «non si chiude» ma deve essere fatto a distanza se necessario: si suggerisce di valorizzare la Messa, anche infrasettimanale, per ragazzi e famiglie. Appello ai giovani perché continui l’impegno nel volontariato di questi mesi. Il pensiero a malati, anziani, nuovi poveri, lavoratori in difficoltà. Di seguito, il testo integrale.

Nell'ultimo incontro, i Vescovi toscani hanno ascoltato una delegazione dei responsabili degli Istituti Diocesani per il Sostentamento del Clero della Toscana, impegnati in percorsi di sinergia e di formazione per una sempre migliroe gestione dei patrimoni ecclesiali. Al presidente Giani e al nuovo consiglio regionale l’augurio di un lavoro attento alle necessità della popolazione. Di seguito, il testo integrale del comunicato.

Cet

Gratitudine per i sacerdoti e per le comunità parrocchiali per l'impegno che ha permesso di riprendere la vita liturgica. Le prospettive per le attività estive con i ragazzi e per il proseguimento, a settembre, delle attività pastorali. La preoccupazione per le scuole paritarie. Il parere favorevole alla causa di beatificazione di don Divo Barsotti. Sono alcuni dei temi del comunicato della Conferenza Episcopale Toscana, che si è riunita in videoconferenza. Ecco il testo integrale.

“E’ una grande gioia, per le nostre Chiese, poter tornare a vivere con il popolo le celebrazioni liturgiche, poter riprendere la condivisione, in forma comunitaria, della Mensa Eucaristica”. Lo scrivono i Vescovi della Toscana in una Lettera alle comunità, che viene inviata in occasione della ripresa delle celebrazioni con il popolo. Qui il testo integrale da scaricare

Continuerà anche nella Settimana Santa l’impossibilità dei fedeli a partecipare di persona alle celebrazioni: «Ci apprestiamo a vivere il momento più importante dell’anno per i cristiani, in un modo tutto particolare: senza celebrare insieme i sacri riti che ci hanno sempre raccolto nelle nostre chiese». Lo scrivono i Vescovi della Toscana, dando le indicazioni su come si svolgeranno le liturgie. Qui sotto il testo integrale e il PDF da scaricare.

I Vescovi delle Diocesi della Toscana hanno deciso di effettuare un gesto di partecipazione e di solidarietà per l’emergenza sanitaria che sta colpendo anche il nostro territorio, dando un contributo per attrezzare alcune ambulanze per intervenire sui pazienti affetti da Coronavirus. Al fondo devoluto dalla Conferenza Episcopale Toscana, ogni vescovo contribuirà devolvendo un mese del proprio stipendio.