Vescovi toscani
stampa

Rosario quotidiano contro le divisioni nella Chiesa: i Vescovi toscani si uniscono all’invito del Papa

Il comunicato finale sui lavori della Conferenza episcopale toscana, riunitasi a Firenze, presso la Facoltà Teologica dell'italia centrale, lo scorso 1° ottobre. Marcello Suppressa nominato nuovo Delegato regionale Caritas. Dalle diocesi toscane la preoccupazione per il diffondersi di nuove forme di povertà. Nell’ambito della comunicazione, confermata la fiducia nel settimanale Toscana Oggi

Preghiera del Rosario

Ecco il testo integrale del comunicato:

Lunedì 1 ottobre si è riunita presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, a Firenze, la Conferenza Episcopale Toscana. In apertura dei lavori il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Presidente della Conferenza Episcopale Toscana, ha riferito sulla recente riunione del Consiglio Episcopale Permanente. A seguito dell’Assemblea Generale straordinaria di novembre, le Diocesi attendono la pubblicazione della terza edizione italiana del Messale Romano, che sarà l’occasione per una verifica e un rilancio della vita liturgica nelle nostre comunità. I Vescovi toscani hanno quindi espresso gratitudine al Santo Padre per la nomina di S.E.R. Mons. Stefano Russo come nuovo Segretario Generale della Cei, dicendosi pronti ad accompagnare il suo  mandato con l’affetto e la preghiera e offrendo la propria piena collaborazione al cammino della Chiesa italiana, in spirito di unità e  fraternità ecclesiale.

Rinnovando la loro vicinanza, fiducia e sostegno al Santo Padre, i Vescovi invitano le Chiese della Toscana a raccogliere l’esortazione di Papa Francesco alla preghiera quotidiana del Rosario nel mese di ottobre, in atteggiamento di comunione e penitenza, per chiedere alla Vergine Maria e a San Michele Arcangelo di proteggere la Chiesa dal diavolo che mira a dividere la comunità cristiana.

La Conferenza episcopale toscana ha poi incontrato il Delegato Regionale Caritas uscente, Alessandro Martini, che ha riferito sull’attività svolta nel quinquennio e ha indicato quali paiono essere le problematiche più urgenti che l’attività caritativa delle Chiese della Toscana si trova a dover fronteggiare: si va incrementando la povertà, nel senso ampio del termine, in forme segnate spesso dalla solitudine e dalla mancanza di relazioni; sul fronte migratorio, si teme un aumento consistente delle persone destinate a restare fuori da ogni forma di accoglienza e con grossi problemi di integrazione, che probabilmente si rivolgeranno alla Chiesa per avere una qualche assistenza; per quanto riguarda le Caritas è importante sostenerne l’impegno, mantenendo ben salda da un lato la loro natura di organismi pastorali, con il compito di formare alla carità l’intera comunità cristiana; dall’altro, coordinando con attenzione gli aspetti operativi dell’esercizio della solidarietà, che devono essere gestito in maniera competente e rigorosa. I Vescovi hanno espresso la loro gratitudine alla Delegazione regionale per le attività svolte, sottolineando il ruolo fondamentale che la Caritas svolge per la vita della Chiesa e dell’intera società italiana, e hanno nominato il nuovo Delegato regionale nella persona di Marcello Suppressa, Direttore della Caritas Diocesana di Pistoia.

I Vescovi hanno dedicato una riflessione alla situazione dei seminari, anche in considerazione della diminuzione del numero dei seminaristi che purtroppo si verifica in molte Diocesi, e si sono confrontati su come rafforzare le sinergie già esistenti con ulteriori forme di interdiocesanità, mantenendo però viva la presenza in ogni Diocesi del Seminario anche come punto di riferimento della pastorale vocazionale.

Nell’incontro col Preside della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, mons. Basilio Petrà e  col Direttore Pro Tempore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose della Toscana «Santa Caterina da Siena», don Alfredo Jacopozzi, insieme all’Economo Marco Pianorsi, sono state esaminate le prospettive, e i conseguenti impegni di contribuzione che queste istituzioni formative necessariamente comportano per le Diocesi toscane. Proprio in questo mese è iniziata l’attività del nuovo Istituto Superiore di Scienze Religiose, dopo l’unificazione a livello regionale, nella sua sede di Firenze e nei poli accademici di Arezzo, Pisa e Siena: i Vescovi auspicano che possa incontrare sempre di più nel laicato cattolico l’interesse di coloro che vogliono mettersi al servizio dell’evangelizzazione e della cultura orientata in senso cristiano.

Facendo seguito a quanto emerso nell’Assemblea generale della Cei del maggio scorso, in cui si è affrontato il tema della presenza ecclesiale nell’attuale contesto comunicativo, i Vescovi toscani hanno ribadito la loro attenzione al tema della comunicazione, che ricopre grande importanza nella vita della Chiesa e nel suo rapporto con la società. In questo, un ruolo fondamentale viene riconosciuto al settimanale Toscana Oggi: i Vescovi hanno confermato la loro fiducia in questo utile strumento, auspicandone un rilancio sia in termini di diffusione, sia nella sua capacità di aiutare i lettori nella comprensione degli argomenti e degli avvenimenti culturali, sociali ed ecclesiali. Si tratta di un cammino che chiederà ulteriori verifiche, per migliorare sempre di più questo servizio.

I Vescovi toscani hanno infine incontrato il nuovo Presidente del Tribunale per i Minorenni di Firenze, dottor Luciano Trovato, rispondendo così a una richiesta che la Conferenza episcopale toscana ha accolto con vivo piacere. Il dialogo ha permesso di verificare che diversi ambiti della giustizia minorile possono trovare un sostegno nelle istituzioni ecclesiali; i Vescovi hanno apprezzato e condiviso inoltre l’idea che in ambito minorile l’amministrazione della giustizia possa e debba mostrare il suo volto più vero, quello riparatorio ed educativo.

La Conferenza Episcopale Toscana ha confermato mons. Andrea Lombardi, della Diocesi di Fiesole, assistente regionale Uciim. È stato comunicato ai Vescovi che la Commissione Presbiterale Regionale ha nominato Segretario don Massimo Maliconi, della Diocesi di Prato, e ha eletto come rappresentanti nella Commissione Presbiterale Nazionale don Ivo Ercolini della Diocesi di Massa Carrara Pontremoli; don Luca Lazzari della Diocesi di Arezzo Cortona Sansepolcro; don Giacomo Boriolo della Diocesi di Pitigliano Sovana Orbetello.

Comunicato Cet: Rosario quotidiano contro le divisioni nella Chiesa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento