Vescovi toscani
stampa

Il pellegrinaggio dei Vescovi toscani a Roma per la chiusura dell'Anno paolino

L'ultimo incontro della Conferenza Episcopale Toscana nell'anno pastorale 2008-2009 si è svolto come di consueto fuori del territorio regionale nei giorni 8- 10 giugno a Roma. La mèta è stata scelta dalla Cet per concludere insieme lo speciale anno che il Santo Padre ha voluto particolarmente dedicato alla figura di S. Paolo. Ecco il comunicato sui lavori.

Percorsi: Vescovi
Parole chiave: cet (54), anno paolino (21)

L'ultimo incontro della Conferenza Episcopale Toscana nell'anno pastorale 2008-2009 si è svolto come di consueto fuori del territorio regionale nei giorni 8- 10 giugno a Roma. La mèta è stata scelta dalla Cet per concludere insieme lo speciale anno che il Santo Padre ha voluto particolarmente dedicato alla figura di S. Paolo.

Si è trattato quasi di un pellegrinaggio che ha portato i Vescovi Toscani a visitare, riflettere e pregare nella Città che ha accolto l'ultima testimonianza di S. Paolo e ne custodisce i resti mortali.

Significativi al riguardo, sono stati la visita e la celebrazione alla Abbazia delle tre Fontane, presieduta da mons. Alessandro Plotti, Arcivescovo emerito di Pisa; la celebrazione in S. Pietro presieduta da mons. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Presidente della Cet, seguita da una visita alla necropoli vaticana e in particolare alla Tomba di Pietro, e la riflessione di mons. Antonio Pitta, professore della Pontificia Università Lateranense, sul tema «La forza dell'amore di Cristo nel ministero apostolico». In questo contesto è stata accolta con soddisfazione e gratitudine la decisione del Santo Padre di indire l'anno sacerdotale in occasione del 150° anniversario della morte del Santo Curato d'Ars, auspicando che possa davvero promuovere un maggior «impegno d'interiore rinnovamento di tutti i sacerdoti per una loro più forte ed incisiva testimonianza evangelica nel mondo di oggi».

In questi giorni i Vescovi toscani hanno tenuto anche l'ultima riunione dell'anno, affrontando vari temi all'ordine del giorno: la riflessione si è occupata di come dare un'opportuna continuità al lavoro del settimanale Toscana Oggi, dopo la recente scomparsa del direttore, prof. Alberto Migone. Inoltre si sono esaminate bozze di convenzione e proposte di accordi con la Regione Toscana, ritenendo positiva la collaborazione fin'ora realizzata: in particolare è stata accolta una dichiarazione di intenti che conferma la collaborazione fra Cet e Regione Toscana, in vista del progetto per la realizzazione di una Clinica chirurgica pediatrica a BeitJala- Betlemme, di cui si è fatta promotrice la Fondazione Giovanni Paolo II con la consulenza dell'Ospedale pediatrico Meyer.

Infine, oltre all'approvazione del calendario dei lavori Cet del prossimo anno pastorale si è proceduto alla nomina di padre Alessandro Salucci come assistente regionale dell'Agesci e don Gaetano Risicato, assistente regionale dell'Aippc (associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici).

Il pellegrinaggio dei Vescovi toscani a Roma per la chiusura dell'Anno paolino
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento