Dossier

Dossier stampa

Il settore dei beni culturali negli ultimi anni è stato interessato da novità legislative di rilievo, a partire dal D.lgs. 3 marzo 1998, n. 112, concernente il “conferimento di funzioni e compiti amministrativi dallo Stato alle regioni e agli enti locali”, passando attraverso il D.lgs. n. 490/99, Testo Unico in materia di beni culturali ed ambientali, sino a giungere alla modifica del Titolo V della Costituzione, introdotta con la legge costituzionale n. 3/2001, la quale ha interessato direttamente, anche la materia dei beni culturali.

I «Nomadelfi» hanno deciso adesso di raccogliere in un cofanetto gli scritti più importanti di don Zeno Saltini, dodici volumetti che comprendono i libri più noti, continuamente ristampati, ma anche titoli ormai introvabili come «Non siamo d'accordo», «La rivoluzione sociale di Gesù Cristo» o «Dopo venti secoli», un opuscolo del 1951 di cui la Santa Sede chiese di sospendere la distribuzione. Nel succedersi delle pagine si può seguire l'evoluzione del pensiero di don Zeno, i suoi passaggi attraverso difficoltà e traversie, i suoi rapporti travagliati con il mondo politico, con le autorità ecclesiastiche, ma anche la sua fedeltà alla Chiesa e il suo voler restare sempre, tenacemente, attaccato ad essa.
DI RICCARDO BIGI

Il senso del recente pellegrinaggio a Betlemme, Gerusalemme e Nazareth da parte di 140 toscani guidati dal cardinale Silvano Piovanelli e dal vescovo Rodolfo Cetoloni. I momenti salienti del viaggio: dalla partecipazione alla marcia della pace con i capi religiosi cristiani e musulmani, alla Messa con la comunità locale nella chiesa di Santa Caterina, alla preoccupazione per l'arrivo degli autoblindo dell'esercito israeliano sulla Piazza della Mangiatoia.
dall'inviato ANDREA FAGIOLI

Ce ne sono più di trecento, disseminati un po' in tutta la regione anche se con tassi di concentrazione diversi nelle varie diocesi o zone. Alcuni semisconosciuti, altri ormai quasi dimenticati ma i più ancora ben presenti e cari alla gente. Sono i santuari della Toscana, edifici sacri caratterizzati da un culto particolare, molte volte di carattere esclusivamente locale ma spesso non per questo meno vivace, anzi. Oggi, per la prima volta, i santuari toscani sono stati raccolti in un volume (368 pagine e oltre 500 immagini a colori) che costituirà l'omaggio per gli abbonati 2003 al nostro settimanale.

Vai all'articolo

Sottoscrivi un abbonamento

Pubblichiamo il testo integrale della meditazione che il priore della comunità monastica di Bose, Enzo Bianchi, ha tenuto durante il ritiro dei vescovi e dei preti della Toscana che si è svolto ad Arezzo lo scorso 30 maggio. In quell'occasione infatti fu annunciato che il testo, richiesto da molti dei partecipanti, sarebbe stato distribuito attraverso il settimanale delle diocesi toscane. Toscana Oggi è lieta di poter offrire questo servizio a quanti, presenti a quell'incontro, avranno piacere di rileggere le parole profonde di Enzo Bianchi ma anche a chi non poté seguire di persona la relazione e ha così, adesso, la possibilità di seguire la «lezione» di questo maestro di spiritualità.

Oltre alle guerre, alla fame, i nostri giorni conoscono una tragedia maggiore: «quella del silenzio di Dio che non si rivela più e sembra essersi rinchiuso nel suo cielo, quasi disgustato dall'agire dell'umanità». Sono parole forti quelle del Papa, pronunciate la settimana scorsa durante la catechesi del mercoledì mattina commentando il cantico di Geremia. Parole da cui è nato un dibattito che ha riempito le prime pagine dei giornali coinvolgendo teologi, filosofi, storici, scrittori. Le abbiamo commentate insieme allo scrittore Rodolfo Doni e al filosofo Sergio Givone.
DI RICCARDO BIGI

Qualcuno sostiene che quelli del Social Forum Europeo sono stati per Firenze i cinque giorni più lunghi della sua storia più recente. Una città che in passato ha saputo sempre reagire anche nelle situazioni più difficili ha prima temuto, poi trattenuto il fiato per quasi una settimana e, alla fine, si è sciolta in un sospiro di sollievo. Cinque giorni da ricordare e dei quali è questo il diario.

Social Forum, è successo anche questo...

Pasticcini e caffè offerti ai poliziotti e carabinieri impegnati in strada nel servizio di ordine pubblico, il vice questore vicario di Firenze Nicola Zito che, per scaramanzia, ha indossato la stessa giacca per tutta la durata del meeting, i bambini scesi in strada a giocare a pallone approfittando dei viali vuoti causa corteo. È successo anche questo a Firenze per il Forum sociale europeo.

Cosa si fa nella nostra regione perché non accada quello che è successo alla scuola «Francesco Jovine» dove sono morti 13 bambini,13 bambine e una maestra? Lo abbiamo chiesto all'assessore regionale all'ambiente Tommaso Franci che rassicura: «Abbiamo fatto della prevenzione antisismica una delle priorità di questa legislatura». Ecco la mappa del rischio sismico nella nostra regione.