Dossier
stampa

Dal n. 29 del 28 luglio 2002

I Parchi della Val di Cornia

Il Parco archeologico di Baratti-Populonia, come l'archeominerario di San Silvestro rientrano nel sistema dei Parchi della Val di Cornia, realtà unica in Italia: sei aree sulla costa e in collina che ripercorrono la storia di questo territorio, dagli etruschi fino ai nostri giorni. Un luogo dove la vicinanza dei sei parchi consente ai visitatori di seguire un percorso che ha un immaginario inizio dai Parchi costieri della Sterpaia e di Rimigliano, dove il mare si congiunge al verde del bosco.

Dal mare all'archeologia, troviamo appunto il Parco archeologico di Baratti e Populonia, dove il visitatore scoprirà le vestigia dell'unica città etrusca sul mare, che ha basato la sua fortuna sull'industria del ferro, e il Parco archeominerario di San Silvestro, dove sono riscopribili le tracce degli uomini che nel corso degli anni hanno perforato le rocce del campigliese per estrarre i minerali. Il percorso si chiude sulle colline.

Dal Parco naturale di Montioni, dove è possibile avventurarsi nella foresta fino a scoprire i resti di un villaggio minerario di epoca napoleonica, al Parco forestale di Poggio Neri, con i suoi sentieri trekking.
Sono 5 i Comuni della Val di Cornia nel cui territorio si trovano i 6 Parchi:

- Piombino, città di lunga tradizione industriale e capitale di un principato fino agli inizi dell'800, che conserva le tracce del suo passato di piccola corte rinascimentale;

- Campiglia Marittima, circondata da colline ricche di miniere di rame, piombo ed argento, è un particolare borgo che conserva ancora oggi l'aspetto dell'antico villaggio medievale;

- San Vincenzo, cittadina balneare tra le più attrezzate della costa;

- Sassetta, antico borgo medioevale costruito sulla roccia e sviluppato intorno al castello e alla chiesa di Sant'Andrea (circondata da boschi di castagni e lecci, Sassetta si propone agli amanti della natura con la sua rete di sentieri attrezzati per il trekking);

- Suvereto, suggestivo borgo medievale con una fitta rete di vicoli e stradine che si snodano nel cuore del paese e mostrano le antiche strutture architettoniche: dal Castello di Suvereto, alla Chiesa di San Giusto, dal Palazzo Comunale, alla chiesa della Madonna sopra la Porta.

• A spasso sulle orme degli antenati
• Pisa e Volterra, giacimenti di «ricordi»
• Tra le Apuane e la Lunigiana alla «ricerca» delle Statue-Stele
• La costa, prezioso scrigno da scoprire
• Lucchesia e Garfagnana dall'anfiteatro alle terme
• Da Populonia a San Silvestro sulle vie del ferro e dei minerali
• Maremma, il fascino della Terra del tufo
• Prato e le nuove scoperte dell'area di Gonfienti
• Pistoia, origini e storia urbana
• Mugello e Val di Sieve: Poggio a Frascole val bene una visita
• Siena e dintorni: crete, valli e città in un ambiente da sogno
• Arezzo e i «meloni» in quel di Cortona

I Parchi della Val di Cornia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento