Dossier
stampa

Edizione on line

Le Misericordie in Italia

Da 750 anni al servizio dei bisognosi: 700 Confraternite, con 600 mila iscritti e 2.500 automezzi, attivi dall'assistenza sanitaria alla protezione civile, agli aiuti internazionali.

Le Confraternite di Misericordia sono la più antica forma di volontariato sorta nel mondo. Furono infatti fondate a Firenze nel 1244, unendo cittadini di ogni ceto impegnati a “onorare Dio con opere di misericordia verso il prossimo”. Tutto nel più assoluto anonimato, garantito dal cappuccio detto la “buffa”, e in totale gratuità.

Oggi le Misericordie sono 722 (615 Confraternite a cui si aggiungono 107 ‘sezioni' distaccate), diffuse su tutto il territorio nazionale, e raccolgono circa 600 mila iscritti. Di questi, un quarto è impegnato attivamente nei servizi assicurati grazie anche a 2.500 automezzi.

I campi in cui operano i confratelli sono molteplici. In primo luogo le Misericordie assicurano il servizio di emergenza medica con ambulanze attive 24 ore su 24 e spesso attrezzate con medico a bordo. A questa attività si affiancano i servizi sociali e di teleassistenza, rivolti a disabili, anziani o portatori di handicap.
Da anni le Misericordie operano anche sul fronte della protezione civile con gruppi attrezzati e specializzati pronti ad intervenire nell'arco di sei ore. Della Confederazione fanno poi parte 540 gruppi Fratres, attivi nella donazione di sangue ed organi.
Negli ultimi anni, poi, le Misericordie hanno allargato i propri confini di intervento, operando anche fuori dall'Italia: i volontari italiani, durante il conflitto nei Balcani, hanno portato il loro aiuto in Albania e Kossovo dove sono impegnati ancora oggi.
Uno degli ultimi servizi attivati è quello dello sportello anti-usura che, in Toscana dove è nato, in quattro anni di attività, ha erogato prestiti per circa dieci miliardi di lire a un tasso di interesse particolarmente vantaggioso.
In tutto il mondo esistono circa 2.000 Confraternite di Misericordia, nate sull'esempio italiano, riunite in una Confederazione internazionale delle Misericordie, alla guida della quale dal dicembre 2001 è stato scelto il Presidente della Confederazione italiana, Gianfranco Gambelli.
Il Portogallo è il paese che, dopo l'Italia, conta il più alto numero di Confraternite (circa 500). Ma le Misericordie sono oggi presenti anche in Spagna, Francia e altre nazioni d'Europa, ma pure in paesi extraeuropei, come Brasile (circa 300 confraternite), Messico, Bielorussia, Mozambico, Timor Est, Macao, Angola, fino alla neonata Misericordia di Klina, in Kossovo, che ha chiesto ed ottenuto il 21 dicembre 2001, l'affiliazione alla Confederazione delle Misericordie d'Italia.

Le Misericordie in Italia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento