Dossier
stampa

Dal n. 29 del 28 giugno 2002

Pisa e Volterra, giacimenti di «ricordi»

Pisa e Volterra, due città le cui origini si perdono nella notte dei tempi e che oggi offrono al visitatore un'infinità di preziosi «ricordi» del passato. A livello di testimonianze archeologiche, segnaliamo a Pisa soprattutto il Camposanto, con la raccolta dei sarcofagi antichi, uno dei più importanti nuclei collezionistici di questo genere. Sempre a Pisa, da segnalare, il Museo nazionale di San Matteo (050/541865) e la mostra delle Navi (050/21441), che ospita i reperti rinvenuti nell'area di scavo effettuato all'interno del complesso ferroviario di Pisa-San Rossore, una delle principali scoperte archeologiche del secolo. Nel dicembre 1998 furono infatti individuati dei relitti di navi in uno stato di conservazione eccezionale.

A Volterra, a livello museale, si trova una delle più importanti raccolte etrusche d'Italia: è quella custodita nel Museo etrusco Guarnacci (0588/86347), che trae il nome da un sacerdote e studioso del Settecento. Per quanto riguarda la città, protetta da due cinte murarie, ogni angolo è un pezzo di storia, che rievoca non solo il passato medievale della stupenda Piazza dei Priori, fulcro del centro storico, ma la civiltà ben più lontana degli etruschi e dei romani.

• A spasso sulle orme degli antenati
• Tra le Apuane e la Lunigiana alla «ricerca» delle Statue-Stele
• La costa, prezioso scrigno da scoprire
• Lucchesia e Garfagnana dall'anfiteatro alle terme
• I Parchi della Val di Cornia
• Da Populonia a San Silvestro sulle vie del ferro e dei minerali
• Maremma, il fascino della Terra del tufo
• Prato e le nuove scoperte dell'area di Gonfienti
• Pistoia, origini e storia urbana
• Mugello e Val di Sieve: Poggio a Frascole val bene una visita
• Siena e dintorni: crete, valli e città in un ambiente da sogno
• Arezzo e i «meloni» in quel di Cortona

Pisa e Volterra, giacimenti di «ricordi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento