Sars
stampa

Edizione on line

Le raccomandazioni dell'Oms

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente diffuso indicazioni comportamentali destinate alla popolazione che vive nelle aree affette da influenza aviaria e nelle quali il pollame è estremamente diffuso. Si tratta di comportamenti cautelativi che riguardano anche il contatto con persone affette: infatti, anche se fino ad ora non è dimostrato il contagio da uomo a uomo, l'OMS consiglia comunque, di evitare contatti senza mezzi di protezione con persone malate o ricoverate per influenza aviaria.

RACCOMANDAZIONI PER LE PERSONE CHE VIVONO IN AREE AFFETTE DA INFLUENZA AVIARIA (virus H5N1)

Raccomandazioni riguardanti i contatti con polli, anatre e altri volatili in aree dove è presente il virus H5N1

• Le persone devono, per quanto possibile evitare i contatti con polli, anatre e altri volatili. I bambini non devono avere contatti con polli e altri volatili infetti.

• Evitare di portare polli, anatre o altro pollame (vivo o morto) quando si va a far visita ad amici o familiari, anche se il pollame è sano.

• Evitare contatti con allevamenti dove si sono verificati casi di animali malati, eliminati o contagiati da influenza aviaria.

• Se si entra in contatto con ambienti dove si sono verificati i casi sopra citati, è necessario lavare bene le mani e controllare la temperatura corporea per sette giorni.

• In caso di temperatura superiore a 37,5 °, consultare il medico per il trattamento necessario.

• In caso di contatti con animali morti per influenza aviaria, consultare il proprio medico per decidere il trattamento.

Animali domestici in area affetta da H5N1

• Se si posseggono volatili è importante conoscere come procedere nel caso debbano essere soppressi o in caso di morte.

• Bisogna sapere come eliminarli e come pulire e bonificare lo spazio occupato dagli animali stessi.

• In caso di contatto con escrementi proteggersi con maschere, guanti, stivali di gomma.

• Se non si è dotati di queste protezioni cercare di utilizzare fazzoletti per bocca e naso, buste di plastica per mani e scarpe, ecc.

• Utilizzare queste misure protettive per sopprimere il pollame, eliminare le carcasse e per ripulire la zona infetta. Assicurarsi che non vi siano bambini presenti.

• Dopo la pulizia dell'area infetta, eliminare i dispositivi di protezione e lavarsi accuratamente le mani, gli abiti e tutto il corpo.

• Possibilmente lavare gli abiti con acqua calda e sapone e lasciarli asciugare al sole. Eliminare guanti, buste di plastica ed altro materiale a perdere.

• Pulire gli oggetti che possono essere riutilizzati quali stivali di gomma e occhiali di protezione.

• Lavare sempre le mani dopo aver manipolato questi oggetti.

Raccomandazioni sulle modalità di decontaminazione dello spazio occupato dagli animali
Dopo la raccolta del pollame, l'area deve essere ripulita.
Indossare le protezioni indicate prima di iniziare la pulizia.

• Raccogliere tutti gli escrementi e sotterrarli ad almeno un metro di profondità.

• Evitare di produrre troppa polvere che potrebbe raggiungere occhi, bocca e viso.

• Ripulire accuratamente l'area con acqua e detergente.

• Eliminare il materiale non riciclabile usato per proteggersi e lavare accuratamente quello riutilizzabile.

• Lavarsi accuratamente mani, corpo e capelli.

• Lavare accuratamente gli abiti indossati durante l'operazione per evitare di ricontaminarsi.

• Asciugare gli abiti al sole.

• Ogni oggetto che può essere riutilizzato deve essere lavato molto bene. Per assicurarsi che siano effettivamente puliti, effettuare un secondo lavaggio.

• Lavarsi sempre le mani dopo aver toccato oggetti contaminati.

Raccomandazioni per il trattamento di calzature contaminate
• Dopo aver camminato in aree contaminate come fattorie, cortili che ospitano volatili o mercati dove si vende pollame, è necessario ripulire le calzature il più accuratamente possibile.

• Evitare di sporcarsi (soprattutto il viso) durante l'operazione di ripulitura delle scarpe. Indossare guanti di plastica, coprirsi la bocca e proteggersi gli occhi.

• Non introdurre in casa scarpe o stivali senza averli prima ripuliti.

Raccomandazioni per le visite ad amici o familiari ricoverati
• Evitare contatti con i pazienti affetti da H5N1 specialmente quando sono contagiosi.

• Se si visita un paziente affetto da H5N1 seguire le norme stabilite dallo staff ospedaliero indossando camici, mascherine, guanti, ecc.

• Indossare speciali protezioni quando si hanno contatti diretti con il paziente o con l'ambiente dove il paziente soggiorna.

• Il kit di protezione comprende maschera, camice, guanti e occhiali.

• Informarsi sul modo di utilizzare le protezioni (es. come indossare la maschera sul viso, ecc.)

• Quando si lascia la stanza del paziente affetto da H5N1 è necessario togliersi le protezioni e lavarsi bene le mani almeno per 90 secondi con sapone e acqua.

Raccomandazioni per le malattie respiratorie
• Chiunque manifesti una sindrome influenzale deve prestare attenzione alle secrezioni del naso e della bocca.

• I bambini sono portati a toccarsi la faccia, gli occhi e la bocca con le mani sporche. Insegnare loro l'importanza di lavarsi le mani dopo aver tossito, starnutito e dopo aver giocato.

• Coprirsi naso e bocca quando si tossisce o si starnutisce, utilizzando un fazzoletto che va eliminato dopo l'uso e insegnare ai bambini a fare lo stesso.

• Lavarsi sempre le mani dopo ogni contatto con le secrezioni delle vie respiratorie poiché in questo modo si può propagare la malattia.

• Fare attenzione alle secrezioni delle vie respiratorie (tosse, starnuto) quando ci sono altre persone presenti, specialmente bambini piccoli.

• E' preferibile evitare il contatto con persone a rischio piuttosto che rischiare il contagio (bambini, persone malate di altre patologie) sino alla remissione dei sintomi di sindrome influenzale.

• Rivolgersi al medico quando sono presenti sintomi.

• Evitare contatti con secrezioni di persone che manifestano sintomi di sindrome influenzale

• Coprire naso e bocca quando si tossisce o si starnutisce utilizzando un fazzoletto.

(Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità)

Le raccomandazioni dell'Oms
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento