Terra Santa

stampa

A Betlemme è sempre Natale» recita un adagio che torna alla mente quando si avvicinano le feste natalizie. E questo, nonostante tutte le difficoltà sociali ed economiche, in cui si dimena la città palestinese, che pian piano si sta svuotando dei suoi abitanti cristiani che sono passati dall'80% della popolazione nel 1948 a poco meno del 12% di oggi. Stretta dalla barriera di sicurezza, come la chiamano gli israeliani, muro di separazione per i palestinesi, Betlemme vive una grave crisi economica, acuita da un turismo religioso che stenta a riprendere vigore, soggetto com'è all'altalenante andamento del dialogo tra Sharon e Abu Mazen.

Futuro senza alternative per israeliani e palestinesi (di ASEM KHALIL)