Arezzo
stampa

«Chiara Lubich, una grande figura luminosa»

Anche la diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro piange Chiara Lubich, la fondatrice del movimento dei Focolari scomparsa venerdì 14 marzo. «Se n'è andata una delle figure più luminose degli ultimi settanta anni», ha scritto il Vescovo, monsignor Gualtiero Bassetti, esprimendo il suo pensiero a poche ore dalla scomparsa della fondatrice del Movimento. «Chiara Lubich è stata una donna che ha messo il genio femminile al servizio del Vangelo e ha testimoniato con la sua vita la possibilità che un mondo unito è davvero possibile». Il Vescovo ha indicato gli elementi salienti dell'opera di Chiara Lubich. «L'amore per la Chiesa, l'affidamento a Maria, l'attenzione alla formazione, l'apertura ad ogni angolo del mondo, l'interesse per la Politica con la P maiuscola, il progetto di una economia di comunione sono stati alcuni tratti caratteristici di una vita spesa interamente per costruire una umanità nuova». Poi le condoglianze. «Esprimo la mia paterna vicinanza al Movimento dei Focolari a cui da sempre sono particolarmente legato e lo esorto a proseguire sulla via della spiritualità del dialogo che Chiara Lubich ha così intensamente tracciato». Nel duomo di Arezzo è stata celebrata una S.Messa a suffragio della Lubich. «E' stata una delle donne più rappresentative del dialogo ecumenico, interreligioso e interculturale», ha scritto il gruppo aretino legato a Taizé.

«Chiara Lubich, una grande figura luminosa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento