Arezzo
stampa

Dai santi Arcano ed Egidio dieci secoli di Sansepolcro.

MILLENARIO Festa per la fondazione della Concattedrale. Invitato il pontefice.

Fervono i preparativi all'ombra della Cattedrale di Sansepolcro dedicata a San Giovanni Evangelista, in attesa del 2012, anno che segna i mille anni dalla fondazione del sacro luogo intorno a cui è sorta la città. Le celebrazioni andranno a coinvolgere tutta la comunità attraverso una ricca serie di eventi a carattere storico artistico e culturale che si affiancheranno alle cerimonie liturgiche ufficiali. In questo senso è già stato istituto un comitato per l'organizzazione dei festeggiamenti promosso dalla diocesi aretina-cortonese-biturgense e nel quale figurano anche il Comune e la Pro Loco «Vivere a Borgo Sansepolcro», le parrocchie cittadine, la società rionale di Porta Romana e la società Balestrieri. L'istituzione presieduta da don Alberto Gallorini, parroco della Concattedrale affiancato da Luigi Andreini nella veste di coordinatore ha presentato le proposte per i festeggiamenti in un consiglio comunale cittadino a cui ha preso parte anche l'arcivescovo Riccardo Fontana. Il presule ha annunciato di aver ufficialmente invitato alle celebrazioni per il millenario anche papa Benedetto XVI.
Tra i tanti progetti elaborati dal comitato, spiccano molti interventi che puntano al recupero del patrimonio monumentale cittadino. Le opere più importanti andranno ad interessare l'abside della Concattedrale rimasta incompiuta dal 1300 in modo da ricavarne un centro museale e uno spazio per incontri e convegni. Prevista inoltre la copertura del fonte battesimale con un lavoro in argento commissionato a Francesco Puletti oltre una lunga serie di restauri, come per la cappella di San Leonardo - ovvero l'oratorio fondato dai pellegrini attorno al quale poi nacque l'abbazia - che interesserà anche l'affresco e il crocifisso ligneo del '400 in essa conservati. Proposta l'intitolazione di una piazza ai Beati pellegrini fondatori, Egidio e Arcano e la creazione di un monumento a loro dedicato da collocare a Porta Romana coinvolgendo gli artisti e le maestranze biturgensi al fine di lasciare un segno tangibile dei festeggiamenti.
Tra gli eventi culturali in programma un convegno internazionale di studi sulle origini di Sansepolcro che sarà affiancato da numerose pubblicazioni: una già in atto di natura storico-artistica, curata da Liletta Fornasari, inerente alla storia del duomo biturgense con la documentazione di tutte opere d'arte che l'hanno arricchita nei secoli. Non mancheranno i pellegrinaggi verso i luoghi legati spiritualmente a Sansepolcro a partire da Badia Succastelli , l'abbazia benedettina antecedente alla fondazione del nucleo biturgense da cui probabilmente sono arrivati i primi abati che hanno governato l'abbazia di Sansepolcro. Non mancherà il legame con Camaldoli che celebrerà il proprio millenario nello stesso anno del «giubileo» biturgense. Quindi una serie di concerti di musica medievale, per organo e polifonica, eventi teatrali, una mostra di Madonne lignee medievali e iniziative che andranno a coinvolgere le scuole. Tante altre le iniziative collaterali, tra cui l'emissione di un francobollo commemorativo e un Palio della Balestra straordinario, che andranno ad arricchire i festeggiamenti e che hanno ricevuto il plauso del consesso cittadino, il quale infine si è espresso all'unanimità approvando le proposte e dando il via ufficialmente alla fase operativa. di Elena Girolimoni

Dai santi Arcano ed Egidio dieci secoli di Sansepolcro.
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento