Arezzo
stampa

Fra i banchi lezione di legalità a Cortona.

Giovanni Impastato racconta la storia del fratello, Peppino, ucciso dalla mafia nel '78.

L'associazione David e Maria Russell - Right Profit dedica quest'anno l'ormai consueto appuntamento del Right Profit Guitar Festival alla straordinaria figura di Danilo Dolci, promuovendo una rassegna che comprende incontri, proiezioni, mostre, lezioni nelle scuole secondarie di secondo grado, concerti ispirati ai temi della «democrazia partecipata», del «pensare legale» e dell' «impegno educativo» a cui il sociologo triestino ha dedicato la vita. Fino a maggio 2011 il pensiero teorico e le infaticabili azioni sociali di Danilo Dolci rivivono nelle scuole e nei teatri di Perugia, Cortona e Città della Pieve per fornire ai giovani esempio tangibile di un'intensa esperienza di vita votata alla nonviolenza, alla comunicazione partecipata, alla salvaguardia dei diritti dei lavoratori, alla cura dell'infanzia, all'importanza della diffusione della musica come strumento di coesione e crescita. Le scuole superiori di secondo grado di Perugia, Cortona e Città della Pieve aderenti all'iniziativa e prime destinatarie della rassegna hanno abbracciato, a partire dall'inizio dell'anno scolastico, un percorso didattico teso a informare i propri studenti sull'azione sociale e pedagogica di Dolci. Nello specifico, gli studenti dell'Istituto d'istruzione superiore «Luca Signorelli» di Cortona stanno analizzando «L'arringa di Calamandrei in difesa di Danilo Dolci»; le classi III A e III B del Liceo Classico di Cortona, coadiuvate dalla professoressa Elena Garofano, stanno svolgendo in particolare un impegnativo lavoro di ricerca sulle fonti documentali dello storico processo del 1956 seguìto all'arresto di Dolci per l'avere organizzato con alcuni collaboratori lo «sciopero alla rovescia». L'approfondimento in aula, tramite studio di fonti dirette, materiali documentari audio-visivi, attività di laboratorio curate dai docenti e lezioni a cura dell'Associazione, è seguito da un ciclo di eventi, aperti alla cittadinanza. Venerdì 15 aprile, alle 17.30, nella sala Sant'Agostino di Cortona Giovanni Impastato racconta la storia di una vita spesa in nome della lotta politica e delle battaglie contro la criminalità organizzata: quella del fratello Peppino Impastato, le cui vicende sono state rese celebri dal film di Marco Tullio Giordana «I cento passi» (2000). La proiezione del film sarà preceduta dall'ascolto di alcuni stralci di «Radio Libera Partitico», la prima radio privata italiana fondata da Danilo Dolci che nel marzo del 1970 violò il monopolio pubblico dell'etere per sole ventisette ore, prima che le autorità ne impedissero le trasmissioni. A quella che Dolci amava definire la «radio della Nuova Resistenza» si è ispirata «Radio Aut», la radio di controinformazione politica e satira fondata nel 1977 e gestita dal giovane Peppino Impastato e dal suo gruppo di collaboratori nel piccolo centro siciliano di Cinisi. Da mercoledì 11 a domenica 15 maggio la rassegna proseguirà a Città della Pieve con il concerto a cura delle Scuole Right Profit; la presentazione dei lavori degli studenti che illustreranno il percorso di formazione effettuato (alla presenza del biografo di Danilo Dolci, Giuseppe Barone). In programma anche lo spettacolo di danza e poesia con Giorgio Rossi e Lucia Poli, il concerto del chitarrista David Russell e l'esecuzione del melologo «Gli Dèi della Terra». Negli stessi giorni sarà aperta al pubblico nel Palazzo della Corgna di Città della Pieve la mostra «Il potere è l'acqua. Dall'opera di Danilo Dolci alla costruzione di nuovi scenari di impegno sociale» (a cura dell'architetto Gianni Filindeu).

Fra i banchi lezione di legalità a Cortona.
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento