Arezzo
stampa

Gli insegnanti di religione a «scuola di pace».

Dal 24 al 26 giugno si svolge il corso estivo di formazione promosso dall'Ufficio scuola della diocesi.

Da qualche tempo la diocesi, stimolata anche dall'autorevole richiamo del Santo Padre sulla «emergenza educativa», sta affrontando tematiche legate in vari modi all'educazione delle giovani generazioni nei loro ambienti di vita. L'Ufficio Scuola diocesano ha ritenuto interessante coniugare, nell'edizione di quest'anno della scuola estiva di formazione dedicata agli insegnanti di religione, un percorso incentrato sui temi della pace e capace di proporre agli insegnanti un percorso che parte dalla Bibbia. Un percorso che passa attraverso il Magistero della Chiesa, riflette sul contributo delle altre esperienze religiose, coglie la valenza positiva dell'educazione interculturale, cerca una sintesi teologica. La metodologia della scuola estiva di formazione, ormai sperimentata perché giunta alla sua ottava edizione, è quella di una scuola, nella quale accanto alla lezione dei docenti che si alternano sulla cattedra nei tre giorni, si propongono lavori di gruppo guidati da un tutor-facilitatore, riflessioni in chiave didattica sui temi proposti, discussioni in assemblea. Oltre alle comunicazioni dei docenti verranno proposte delle testimonianze fornite da persone o organizzazioni che a vario titolo si occupano di pace, privilegiando realtà del territorio. I lavori prenderanno il via la mattina con l'introduzione del direttore dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose don Adriano Moro, e le relazioni dei docenti, alle quali seguirà una riflessione in chiave didattica affidata al professor Sergio Angori, pedagogista, docente presso l'ISSR di Arezzo e l'Università di Siena. Nel pomeriggio proseguiranno in piccoli gruppi di approfondimento per concludersi in assemblea con domande ai relatori e dibattito. La scuola estiva di formazione è organizzata in partenariato con l'ISSR Beato Gregorio X di Arezzo. Il programma della manifestazione prevede per mercoledì 24 giugno l'intervento della professoressa Rosanna Virgili, biblista presso l'Istituto Teologico Marchigiano di Ancona sull'argomento: «Una lettura biblica del tema della pace», con le testimonianze di Rondine Cittadella della Pace, di Migrantes e dell'Associazione Cultura della Pace di Sansepolcro. Giovedì 25 giugno ci sarà invece l'intervento del professor Marco Giovannoni, storico della Chiesa dell'ISSR di Arezzo sul tema «La “Pacem in terris” nel contesto socio-culturale del suo tempo». Quindi seguirà l'intervento del professor Alfredo Iacopozzi, teologo dell'ISSR di Arezzo e dell'ISSR di Firenze sul tema: «Le religioni e la pace». La manifestazione si concluderà venerdì 26 giugno con gli interventi del professor Elio Damiano, pedagogista all'Università di Parma, sul tema: «L'educazione interculturale come educazione alla pace» e del professor Enrico Chiavacci, teologo della Facoltà Teologica dell'Italia Centrale, sull'argomento: «Per una teologia della pace».

Gli insegnanti di religione a «scuola di pace».
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento