Arezzo
stampa

I Servi di Maria e la storia del Borgo

Non è infrequente, a Sansepolcro, chiedersi se una persona dai modi particolarmente grossolani provenga dalla Barucola, località sul versante adriatico dell'Alpe della Luna, attualmente nel Comune di Badia Tedalda. Eppure questo luogo, oggi sinonimo per eccellenza di «inurbanità», ha una sua storia antica e illustre, che ha interessato nientemeno che una prestigiosa facoltà ecclesiastica. Infatti, fino al 29 settembre, si terrà presso la Pontificia facoltà teologica «Marianum» di Roma il corso di «Storia e spiritualità dell'Ordine dei Servi di Maria». Di durata biennale, il corso si propone di offrire agli studenti una conoscenza sulla storia e la spiritualità dell'Ordine attraverso una lettura critica delle fonti. Quest'anno, tra gli approfondimenti monografici, ne è previsto uno sulla dimensione eremitica all'interno dell'Ordine dei Servi nei secoli XIII-XV, nell'ambito del quale sarà dedicata una specifica attenzione proprio agli eremi della Barucola e di Montevicchi, fondati agli inizi del XIII secolo e aggregati ai Servi di Maria tra 1294 e 1295. Accanto a Piero della Francesca e a Luca Pacioli, agli abati camaldolesi e ai frati francescani, i più recenti studi sulla storia di Sansepolcro stanno mettendo nella giusta luce altri importanti protagonisti delle vicende ecclesiali, culturali e sociali della città: tra questi, i frati Servi di Maria occupano un posto di primo piano.

I Servi di Maria e la storia del Borgo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento