Arezzo
stampa

Il quotidiano come via della santità: la scommessa dell'Azione cattolica.

L'Azione cattolica si appresta a cominciare un nuovo cammino triennale. Guidata dalle parole della prima lettera di San Paolo ai Corinti:«Chiamati ad essere santi insieme».

«Chiamati ad essere santi insieme». È con queste parole che si apre la prima lettera ai Corinzi ed è guidata da queste parole che l'Azione cattolica si appresta a cominciare un nuovo cammino triennale. Lo scorso 4 maggio, in occasione dei festeggiamenti del 140° anno dell'associazione, Benedetto XVI aveva rivolto ai laici di Ac presenti in piazza San Pietro l'invito a valorizzare il proprio vissuto quotidiano come via della santità, imparando a coniugare il Vangelo con la vita di tutti i giorni. Ecco dunque che, accogliendo l'esortazione del Papa, l'Ac ha voluto fare della riscoperta della santità laicale il filo conduttore che guiderà il cammino dei prossimi anni. Non solo. Accanto alla volontà di sottolineare il primato della fede, l'Azione cattolica ha scelto di porre l'attenzione anche su altri due aspetti che ogni uomo radicato nella comunità e nel territorio non può ignorare: la cura educativa e la passione per il bene comune. La prima, nell'ottica di rispondere attraverso la formazione delle coscienze, a quell'«emergenza educativa» che la Chiesa italiana sente come impellente e in direzione della quale avverte la necessità di impostare il cammino del prossimo decennio. La seconda, per sottolineare il contributo che i laici associati che vivono profondamente la propria realtà sono chiamati a dare, così da partecipare all'edificazione del bene comune. I brani del Vangelo di Marco (8, 27-36) «E voi chi dite che io sia?», Luca (19, 1-10) «Lo accolse con gioia» e Matteo (5, 13-16) «Voi siete la luce del mondo», orienteranno l'intera proposta formativa del prossimo triennio. Per riuscire a percorrere al meglio questo percorso di crescita e formazione l'Azione cattolica della nostra diocesi accompagnerà adulti, giovani e ragazzi attraverso diverse tappe, le prime delle quali saranno la «Festa del ciao» dell'Acr che si terrà il 9 novembre e l'incontro di inizio anno associativo a Gello il 7 dicembre. Con l'occasione vogliamo anche salutare la nuova Presidenza diocesana che si è insediata dopo l'Assemblea dello scorso 3 febbraio. Presidente diocesano è Carlo Leonardi. Amministratore: Lina Montecchi. Vice presidenti adulti: Daniela Zanchi e Angiolo Boncompagni. Vice presidenti giovani: Valeria Nencini e Marco Rossi. Responsabile Acr: Giovanni Rossi. Vice responsabile Acr: Fabio Torzini. Incaricato regionale Acr: Stefano Sartini. Segretario: Elena Mariottini. Assistente diocesano: don Alessandro Milani. Assistente adulti: don Zeno Bellamoli. Assistente Acr: don Gianluca Pellini.
Elena Mariottini

Il quotidiano come via della santità: la scommessa dell'Azione cattolica.
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento