Arezzo
stampa

Torna a suonare l'organo della chiesa di San Domenico.

Dal 2001 esiste a Cortona una originale ed importante associazione che finalizza la sua attività al recupero e valorizzazione degli organi storici della Città di Cortona. Oggi l'associazione annovera circa 150 iscritti. Gli scopi dell'associazione sono principalmente: il concorso per la salvaguardia, il ripristino e la valorizzazione del patrimonio organario storico delle chiese cortonesi; il recupero di strumenti e siti per eventi di interesse culturale e turistico; la promozione di studi e ricerche per una approfondita conoscenza sia delle origini degli organi storici cortonesi sia dell'arte organaria e cembalaria cortonese che ha lasciato preziose testimonianze in Toscana nei secoli XV, XVI e XVII; l'organizzazione di manifestazioni collaterali quali concerti, mostre, conferenze. L'associazione promuove, oltre che il restauro degli organi antichi, anche iniziative culturali e musicali che mirano ad animare e valorizzare questo patrimonio.
Il programma per il 2007, giunto alla settima edizione, che ruota intorno ad una serie di «incontri musicali» è arrivato al giro di boa. Un evento di alto livello, il ritorno dell'organo restaurato, opera che Luca di Bernardino da Cortona realizzò per la chiesa di San Domenico nel 1547, caratterizza la ripresa del rassegna a settembre. Due sono i momenti celebrativi: sabato 8 settembre, alle 18, nella chiesa del Gesù, presso il Museo diocesano, saranno presentati il metodo e le fasi del restauro dell'organo di Luca da Cortona; domenica 9 settembre, alle 18, concerto inaugurale con Francesco Tasini nella chiesa di San Domenico. Finale in trasferta nel capoluogo toscano mercoledì 10 ottobre, alle 21, presso l'auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze (in via F. Portinari 5/r; accesso libero fino ad esaurimento posti): il concerto del duo Francesco Attesti (pianoforte) e Matteo Galli (organo) concluderà la rassegna.
La rassegna ha preso il via sabato 11 agosto con uno spettacolo nella mistica cornice del Monastero delle Clarisse, «Meditazioni con l'organo», con Valeria Ciangottini in qualità di lettore e Lidia Cremona all'organo. Nel Monastero della Santissima Trinità poi, domenica 19 agosto, Stefania Salvietti e Torquato Tenani (lettori) con Cristina Antonini (organo) hanno presentato «Bernardo di Clairvaux e Maria la Corrdentrice». Le note del concerto del duo composto da Jonathan Pia ed Enrico Viccardi, rispettivamente alla tromba e all'organo, sono echeggiate nel cardo pomeriggio di domenica 26 agosto nella chiesa di San Filippo. Si è conclusa così la prima parte degli «Incontri musicali».

Torna a suonare l'organo della chiesa di San Domenico.
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento