Arezzo
stampa

Torna il premio di poesia in dialetto chianino.

Ritorna con la Sagra della ciccia fritta, che si tiene annualmente a San Pietro a Cegliolo l'8 dicembre, il «Premio di poesia in dialetto chianino» sulla civiltà contadina e sulle tradizioni rurali del nostro territorio. Il parroco, don Ferruccio Lucarini, e Ivo Camerini, presidente della commissione giudicatrice, rivolgono ai poeti dialettali un caloroso invito a partecipare. Oltre al premio speciale a un illustre autore nato o residente nella Valdichiana aretina, è prevista l'assegnazione di un primo e secondo «Premio edizione 2008», di un «Premio Val di l'Oreto» e di attestati di partecipazione a tutti coloro che verranno segnalati dall'apposita giuria. Le composizioni poetiche dovranno pervenire in duplice copia entro il 3 dicembre al seguente indirizzo: professor Ivo Camerini, presso la casa parrocchiale di San Pietro a Cegliolo, 52044 Cortona.

Torna il premio di poesia in dialetto chianino.
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento