Fiesole

La Parola - Settimanale della Diocesi di Fiesole
Redazione: Piazza Mino 50014 Fiesole - Tel. 055/2776637 Fax. 055/2776624 - fiesole@toscanaoggi.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

La prima parte del corso di animatori della cultura e comunicazione, promosso dalla diocesi di Fiesole, si è conclusa a Loppiano sotto l'attenta guida di padre Marcello Lauritano. Un incontro, l'ultimo, dedicato alla figura dell'animatore, al suo ruolo, a cosa fa e cosa realizza. La seconda parte del corso inizierà sabato 8 novembre con i laboratori teorici e pratici di giornalismo ed elaborazione video.

DI SIMONE PITOSSI
La festa diocesana della famiglia sarà quest'anno una tappa della Missione famiglia. E si svolgerà lunedì prossimo, 2 giugno, in Chianti. In quest'occasione la Festa, che avrà a Greve il suo momento unitario, coincide infatti con la «Missione Famiglia» in quel vicariato. Don Roberto Brandi, presidente della commissione famiglia e tra gli organizzatori della giornata, ci spiega meglio il senso dell'iniziativa.

Come ogni anno la diocesi fiesolana stende il bilancio dell'anno che sta per concludersi. L'appuntamento per ripercorrere il lavoro svolto in questo anno pastorale è il Convegno pastorale che si svolge venerdì 6 giugno, con inizio alle ore 21, presso il Cinema Masaccio di San Giovanni Valdarno. In una formula innovativa si alterneranno momenti di preghiera, riflessione, testimonianze e momenti di letture recitate, in una scenografia apposita.

DI ALESSANDRO ANDREINI
«O beata Vergine Maria di Montenero, “Stella del mare”, unanimi ti imploriamo: guidaci lungo la traversata della vita fino al porto di ogni nostra speranza». È con queste commoventi parole della «Supplica alla beata Vergine Maria Madre delle Grazie di Montenero» che, sabato scorso 17 maggio, si è conclusa la solenne concelebrazione eucaristica durante la quale la nostra diocesi ha consegnato l'olio per la lampada che arde ai piedi dell'immagine della Patrona della Toscana.

DI GIOVANNI PIANI E FRANCESCA CAPPELLI
Pentecoste, la solennità che chiude il Tempo Pasquale con il ricordo della discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli riuniti nel Cenacolo: questa la cornice in cui i diciottenni della nostra diocesi vengono ogni anno chiamati a rinnovare la loro professione di fede, a conferma degli impegni presi quando hanno ricevuto la Cresima. I diciottenni sono stati posti al centro della celebrazione della Veglia di Pentecoste.

Anche Lourdes ha un segreto. A rivelarlo – in una lettera scritta alla diocesi – è il vescovo Luciano Giovannetti. Ma la risposta è semplice: il segreto è Bernadette Soubirous, la fanciulla di umili origini alla quale la Madonna apparve per 18 volte nel 1858. «Ha guardato alla povertà della sua serva» è il tema di quella che vuole essere una riflessione in occasione dei 150 anni delle apparizioni della beata Vergine Maria nel piccolo centro dei Pirenei francesi.