Fiesole

La Parola - Settimanale della Diocesi di Fiesole
Redazione: Piazza Mino 50014 Fiesole - Tel. 055/2776637 Fax. 055/2776624 - fiesole@toscanaoggi.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

È stato il primo incontro del Vescovo con un Consiglio Comunale. Mons. Mario Meini, lunedì 6 dicembre, su invito del sindaco Sergio Benedetti, è stato ricevuto dal Comune di Reggello in una seduta aperta. L'incontro si è svolto alla presenza del Consiglio comunale al completo, delle locali autorità civili e militari, dei parroci delle parrochie reggellesi e di tutte le associazioni di volontariato d'ispirazione cattolica e non. Presenti anche tutte le rappresentanze delle varie Confraternite di Misericordie presenti del territorio comunale e la Croce Azzurra del capoluogo.

All'inizio le due squadre si riuniscono in cerchio e recitano il Padre Nostro. Poi i giocatori si dispongono in campo e comincia la partita di uno sport davvero speciale: il calcio sociale. E proprio all'oratorio del Giglio di Montevarchi - ogni mercoledì dalle 19 alle 21 - viene dedicata una serata a questa disciplina sportiva, nata 6 anni fa in un quartiere di Roma e da qualche tempo presente anche in Valdarno

Dalla Diocesi di Fiesole fino agli estremi confini della terra, per testimoniare la parola del Signore, aiutando i fratelli meno fortunati. Questa la proposta offerta dalla Commissione diocesana missionaria per un gruppo di giovani intenzionati a partire per la missione, ma anche a restare nella propria realtà di vita e parrocchiale, con lo stesso, autentico spirito di servizio. Lo scorso mercoledì 24 novembre, presso gli Uffici Pastorali Diocesani di Figline Valdarno, si è tenuto il primo incontro del Corso di Formazione Missionaria rivolto a coloro che parteciperanno al «Campo Estivo di Missione 2011» - in Burkina, Mozambico e Brasile - ma anche a tutti coloro, giovanissimi o adulti, interessati a un cammino inerente queste tematiche.

E' donna, rumena e ha soprattutto problemi legati al lavoro e al reddito. Questo è l'identikit della persona che si è presesentata ai cinque Centri di ascolto della Caritas diocesana in questo ultimo anno. Il dato generale parla di 2.841 presenze nel 2009, 270 in meno rispetto al 2008. Per la prima volta dopo quattro annidi crescite il dato si è stabilizzato. Aumentano le persone che vivono in una condizione di povertà estrema e quasi senza una dimora fissa: il dato passa dal 3,3% del 2008 al 4,9% del 2009.

Villa Pettini di Montevarchi ha ospitato il 13 e 14 novembre scorsi mons. Marco Frisina. L'occasione sono stati gli esercizi spirituali per le famiglie della diocesi. Ma cosa rende speciale questo evento? La persona di mons Frisina, professore all'università Pontificia, biblista, famoso compositore di canti religiosi e di colonne sonore di molte fiction per la RAI e per Mediaset a carattere storico e religioso (ultima in ordine cronologico "Preferisco il Paradiso" sulla vita di S.Filippo Neri con Gigi Proietti). A lui abbiamo rivolto alcune domande.

E' avvenuta giovedì 4 novembre l'inaugurazione di riapertura di Villa Rigoli, il centro diurno per anziani di Fiesole. Erano presenti il vescovo Mario Meini, il sindaco Fabio Incatasciato e il provveditore della Misericordia Simone Torrini. Nella splendida cornice del paesaggio fiesolano, nella frazione di Borgunto, si erge la magnifica Villa Rigoli, una struttura nobiliare che è stata interamente ristrutturata per poter ospitare un totale di trenta anziani, quindici autosufficienti e quindici non autosufficienti. La struttura, di proprietà della diocesi di Fiesole, vedrà il coinvolgimento e l'aiuto da parte della Misericordia che dirigerà il centro in attesa che si trovi un nuovo soggetto gestore che assumerà in via definitiva la conduzione della struttura.

«Parlava in Parabole» è il tema del corso biblico che inizia il prossimo 8 novembre presso il Centro San Lodovico a Montevarchi. La particolarità è che viene fatto, lo stesso giorno, a due orari diversi (18 e 21) per poter favorire la partecipazione che è sempre molto ampia. Il corso è curato da don Angelo Silei, biblista e parroco del Pestello a Montevarchi, che abbiamo intervistato per conoscere il «segreto» del successo.

Tanti mesi sono trascorsi da quando Mons. Meini ha fatto il suo ingresso a Fiesole come nuovo vescovo, eppure non c'era stata ancora l'opportunità di poterlo avere a Strada in Casentino. L'occasione è arrivata grazie alla conversione di Nike, un adulto non cristiano proveniente dallo Sri Lanka che vive a Strada ormai da oltre un anno: dopo la preparazione catechetica, il nostro parroco don Roberto Bresciani, ritenendolo maturo per ricevere i sacramenti della iniziazione cristiana, ha chiesto al vescovo Mario di voler officiare il rito e così visitare la nostra comunità. Tutto questo si è realizzato sabato 23 ottobre durante la S. Messa prefestiva.

Quali prospettive per la pace in Medio Oriente? Quale futuro per la Chiesa e i cristiani di questi luoghi? Sono alcuni degli interrogativi affrontati da Giacinto-Boulos Marcuzzo, Vescovo di Nazareth, nel corso dell'incontro-dibattito tenuto sabato 16 ottobre presso la parrocchia di S. Andrea Corsini a Montevarchi. La conferenza – organizzata dall'associazione Habibti Betlemme – ha concluso una giornata ricca di iniziative legate alla Terra Santa: dall'apertura di una mostra fotografica sul muro costruito in Palestina all'inaugurazione dell'icona e del reliquiario che la parrocchia di S. Andrea Corsini ha dedicato alla beata Maria di Gesù Crocifisso, monaca carmelitana di Betlemme nota come la «Piccola Araba».

E' monsignor Mario Meini il nuovo vescovo della diocesi di Fiesole. L'annuncio è stato dato in contemporanea stamani alle 11.30 nelle Cattedrali di Fiesole e di Pitigliano, attuale sede vescovile di mons. Meini. "Nell'accogliere l'invito del Santo Padre a venire in mezzo a voi - ha scritto alla diocesi fiesolana - desidero porgere a tutti, con amore e commozione, il mio cordiale saluto, pregandovi, fin da ora di volermi affidare, insieme con voi, alla protezione della Madre di Dio e dei Santi fiesolani".

«Radicati in Cristo dentro la storia, costruttori del Regno». È questo il tema di fondo che accompagnerà i partecipanti alla trentesima edizione del Corso di aggiornamento organizzato dalla diocesi presso l'Auditorium «Theotokos» di Loppiano e in programma dal 12 al 15 gennaio. Il corso, come tradizione, si rivolge a sacerdoti, diaconi, religiosi, insegnanti, operatori pastorali e laici impegnati.

La diocesi di Fiesole per il Benin. È verso questo piccolo paese africano che la chiesa diocesana volge lo sguardo in questo periodo di preparazione al Natale. In particolare questa domenica, 13 dicembre, dedicata alla celebrazione e alla raccolta dell'Avvento di Fraternità. Quest'anno la raccolta è dedicata al progetto di costruzione della scuola cattolica «Pape Jean-Paul II» a Parakuo nella repubblica del Benin guidato dall'Associazione «Gruope Envol Afrique» che ha sede a Firenze e di cui è responsabile don Romain Atekou, vicario parrocchiale a San Bernardino a Borgunto (Fiesole).

Essere preti nel nostro tempo? «È davvero una sfida cruciale». Così monsignor Luciano Giovannetti, vescovo di Fiesole, pone al centro della Lettera per l'Avvento il sacerdozio. «Vi darò pastori secondo il mio cuore» è il titolo del testo consegnato alla Diocesi domenica scorsa, 29 novembre. E in questo modo dà seguito all'indicazione del Papa che, in occasione dei 150 anni della morte del Santo Curato d'Ars, ha «invitato la Chiesa a dedicare un anno di speciale preghiera e riflessione al sacerdozio ministeriale».
Clicca qui per scaricare la Lettera

E' straniero (in gran parte rumeno, oltre il 45%), di sesso femminile (quasi il 57% degli immigrati), ha un'età compresa tra i 25 e i 54 anni, chiede viveri e vestiario, denuncia come principale problema quello del lavoro. È questo l'identikit del povero che bussa alla porta dei cinque Centri di ascolto della Caritas diocesana (Fiesole, Figline, Greve, Montevarchi, San Giovanni) secondo il rapporto che viene presentato questa domenica, 29 novembre (ore 15.30), a Montevarchi presso il Centro pastorale della parrocchia del Giglio. L'occasione è il convegno diocesano della Caritas.