Firenze

L'Osservatore Toscano - Settimanale della Diocesi di Firenze
Redazione: Via della Colonna, 29 - 50121 Firenze
Tel.055/277661 Fax. 055/2776624 - firenze@toscanaoggi.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

Nel mese di settembre il Centro Diocesano per l’Ecumenismo, insieme alle Comunità ortodosse e riformate di Firenze, ha programmato una serie di incontri sulla cura del creato nella prospettiva del Vangelo. Una iniziativa che raccoglie uno dei messaggi della «Laudato si’», l’enciclica di Papa Francesco «sulla cura della casa comune».

Ultimamente in Mugello sono stati segnalati alcuni episodi di truffe o tentate truffe a danno di persone anziane. Così la Compagnia dei Carabinieri di Borgo San Lorenzo, in collaborazione con l’Unione Montana dei Comuni del Mugello, ha stilato un vademecum rivolto agli anziani (ma anche ai familiari), con utili e pratici consigli per tenere gli occhi aperti e adottare comportamenti e accorgimenti di prevenzione, da diffondere sul territorio.

Sono tredici gli scultori non vedenti che ieri hanno iniziato il corso di scultura a loro dedicato presso la Scuola di Arte Sacra di Firenze. Si tratta di una prima assoluta e la trepidazione negli allievi è seconda solo a quella che c’è tra i docenti.

Star del cinema internazionale e grandi nomi di casa nostra. Termina questa sera con l’assegnazione del «Premio Apoxiomeno 2015», la rassegna di eventi promossa dall’Associazione L’Arte di Apoxiomeno, per celebrare coloro che nelle diverse arti hanno dato lustro alle Forze dell’Ordine.

La Caritas Diocesana di Firenze propone ai giovani tra i 18 e i 30 anni di fare un mese di servizio (15 ottobre - 15 novembre 2015) nell’ambito del Convegno ecclesiale nazionale. Il progetto, in accordo con la Caritas Italiana, si configura come un’estensione straordinaria dell’Anno di Volontariato Sociale e prevede, quindi, anche un piccolo rimborso per i candidati selezionati. I giovani potranno svolgere servizio presso le strutture che ospiteranno i convegnisti.

Nelle scorse settimane era stata presentata la Casa della Carità: la struttura che sta nascendo in via Corelli, a Novoli, che sarà gestita dalla Caritas e che resterà come segno concreto del passaggio, a Firenze, del Convegno ecclesiale nazionale del prossimo novembre. Adesso è stata la volta delle iniziative culturali che la Diocesi di Firenze ha deciso di promuovere in occasione dell’appuntamento che vedrà la Chiesa italiana riunirsi per riflettere, guidata dalle indicazioni di Papa Francesco, sul tema «In Gesù Cristo il nuovo umanesimo».

Firenze si prepara alla festa del suo patrono: la giornata di mercoledì 24 giugno, Natività di San Giovanni Battista, si aprirà, la mattina, con la Messa pontificale in Cattedrale e si concluderà la sera con i tradizionali «fochi».
Il cardinale Giuseppe Betori presiede alle 10,15 l’Ora media in Battistero. Alle 10,30 la processione verso la Cattedrale, dove avrà inizio la celebrazione eucaristica. C’è attesa come sempre per le parole dell’Arcivescovo, che nella festa del Patrono rivolge ogni anno messaggi importanti alla città.
Dopo la Messa il Cardinale riceverà anche, secondo tradizione, il corteo proveniente da Palazzo Vecchio per l’offerta di ceri votivi da parte del Comune di Firenze e della Società di San Giovanni Battista.

Si conclude domenica 14 giugno la «missione mariana» nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù a Campi Bisenzio, con la presenza della copia della Madonna del Rosario Pompei, giunta dal santuario di Pompei. Un evento in preparazione al giubileo straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco, e organizzato in collaborazione con l’ufficio missioni mariane del Pontificio Santuario di Pompei.