Firenze
stampa

A Firenze una strada dedicata a Monna Tessa: accolta la proposta, il 6 marzo l'inaugurazione

A Firenze sarà dedicata una strada dedicata a Monna Tessa, fondatrice delle suore Oblate: dalla sua esperienza nacque un nuovo modo di concepire l'assistenza ai malati. La richiesta era stata avanzata dall'Ordine Francescano Secolare anche attraverso le pagine di Toscana Oggi.

A Firenze una strada dedicata a Monna Tessa: accolta la proposta, il 6 marzo l'inaugurazione

«È con vera gioia e tanta soddisfazione che vi comunico che venerdì 6 marzo alle 11,30 l’Amministrazione Comunale di Firenze insieme a noi della famiglia francescana procederà alla cerimonia di intitolazione di Via Monna Tessa – Fondatrice delle Suore Oblate». Lo annuncia Il Ministro Regionale dell'Ordine Francescano Secolare Gianluca Poggiolini. La strada inizia da Via Cacciaguida, e coprirà un tratto della attuale Via della Quiete (zona Careggi). Una decisione che arriva dopo anni di attività avviati già dai precedenti Consigli Regionali OFS della Toscana, e che ha trovato accoglienza da parte di Cristina Giachi, vicesindaca che ha tra le sue deleghe anche quella alla toponomastica, anche a seguito di un articolo pubblicato sulle pagine del settimanale Toscana Oggi.

"Per oltre sette secoli -spiega Gianluca Poggiolini - la storia dell’Ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova è stata la storia dell’Oblate. L’Ordine deve, infatti, la sua fondazione alla Monna Tessa, fantesca di Folco Portinari ed educatrice di Beatrice, l’angelica Bice dei poemi di Dante Alighieri". Monna Tessa, prosegue Poggiolini, "è indiscutibilmente riconosciuta come la "madre" spirituale dell'Ospedale di Santa Maria Nuova. Fu, infatti, proprio per sua intercessione che Folco Portinari acquisì i terreni annessi alla Chiesa di Sant'Egidio con lo scopo di crearne uno “spedale”. Ma è tale anche perché dopo la fondazione, la fantesca ebbe un ruolo di primo piano nell'assistenza ai malati ricoverati. Questo fu possibile in un primo momento, grazie all'aiuto di alcune pie donne laiche votate a Dio e alla cura dei poveri e degli infermi, conosciute come le Pie Donne di S. Maria Nuova appartenenti a ricche e nobili famiglie fiorentine".
Alla cerimonia di Dedicazione della strada a Monna Tessa sarà presente il Gonfalone del Comune di Firenze con le Chiarine di Palazzo Vecchio insieme al Vice Sindaco Cristina Giachi e saranno invitate tutte le autorità locali civili, religiose e militari, la Giunta Comunale, il Presidente di Quartiere.
Tutte le Fraternità dell’Ordine Francescano Secolari sono invitate a partecipare a questo importante momento che permetterà di dare la giusta memoria e di far quindi conoscere la bella figura di Monna Tessa che come terziaria francescana ha davvero testimoniato con autenticità la sequela al Santo Vangelo di Gesù Cristo sulle orme del Padre San Francesco.
Al termine dei riti di intitolazione della strada la Madre Generale Suor Franca e le Suore della Congregazione delle Oblate Ospedaliere di Santa Maria Nuova offriranno presso la loro adiacente Casa Generalizia (attuale Via della Quiete, 4 – Firenze) a tutti i partecipanti un piccolo rifresco in modo da poter far festa e gioire tutti insieme di questo importante riconoscimento che darà alla nostra cara Monna Tessa la visibilità che senz’altro merita.

A Firenze una strada dedicata a Monna Tessa: accolta la proposta, il 6 marzo l'inaugurazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento