Firenze
stampa

Firenze, "Il vostro aiuto è sacrosanto": la campagna su radio, giornali e tv per sostenere le parrocchie

Il vostro aiuto, per noi, è sacrosanto": questo lo slogan della campagna (su stampa, web e radio) lanciata dall'Arcidiocesi di Firenze per sostenere economicamente le sue parrocchie. La campagna comprende una parte grafica, per i giornali, ma anche una versione audio e una video, rivolte a radio, tv e portali internet.

parrocchie

 Sono più di trecento le parrocchie sul territorio della diocesi di Firenze: comunità che nelle settimane del lockdown hanno patito l'assenza delle offerte in occasione delle messe e delle benedizioni pasquali nelle abitazioni. Nonostante questo, non hanno mancato di dare il loro aiuto alle persone che, in numero notevolmente cresciuto, hanno bussato e continuano a bussare per chiedere sostegno in questo periodo difficile. Le parrocchie si sono anche impegnate per la ripresa delle celebrazioni in sicurezza, e si stanno dando da fare adesso per riprendere le attività pastorali, soprattutto con bambini e ragazzi. Le difficoltà però non mancano. 
La campagna ideata da Edi Ceriali, che vede come media partner Radio Toscana e Toscana Oggi, ricorda che "le parrocchie sono sempre pronte ad aiutare chi ha bisogno, sono punto di riferimento vicino e concreto per tutti, oltre che custodi della bellezza".
"La loro necessità economica è grande, quindi questa campagna è importantissima", sottolinea monsignor Giovanni Paccosi, vicario episcopale per la Pastorale, ricordando come le parrocchie nel corso della pandemia si siano adoperate per aiutare i bisognosi. "Con il lockdown - aggiunge - nella nostalgia di poter vivere insieme, tutti hanno scoperto quanto sia importante la comunità".

Firenze, "Il vostro aiuto è sacrosanto": la campagna su radio, giornali e tv per sostenere le parrocchie
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento