Firenze
stampa

In farmacia per i bambini: il 20 novembre anche a Firenze la raccolta di farmaci

Martedì 20 novembre chi va in farmacia può donare un farmaco ai bambini che ne hanno bisogno: è una iniziativa della Fondazione Francesca Rava che coinvolge 15 farmacie a Firenze, 29 nella provincia.

Percorsi: Bambini - Sanità - Volontariato
In farmacia per i bambini: il 20 novembre anche a Firenze la raccolta di farmaci

Il 20 novembre si terrà la sesta edizione di «In Farmacia per i bambini» della Fondazione Francesca Rava - N.P.H. Italia Onlus, che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo. L’iniziativa, che si svolgerà in concomitanza con la Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia, è una campagna nazionale di sensibilizzazione e raccolta di farmaci da banco, alimenti e prodotti pediatrici per i bambini in povertà sanitaria in Italia e in Haiti.
Le confezioni che il 20 novembre saranno acquistate nelle 15 farmacie aderenti all’iniziativa a Firenze e nelle 29 della provincia (105 farmacie in tutta la Toscana), e consegnate ai volontari della Fondazione, saranno donate a enti e case famiglia del territorio tra cui la Misericordia di Firenze che le distribuirà alle oltre 500 famiglie assistite e nei “negozi” Le Dodici Ceste”.
Oltre alla Misericordia di Firenze, i farmaci da banco, gli alimenti e i prodotti pediatrici per bambini saranno donati anche a Caritas di Montelupo Fiorentino, CAV Firenze - M. Cristina Ogier, Centro Missionario Medicinali Onlus, Coop. Soc. Chicco di Grano Onlus, Fondazione Solidarietà Caritas Onlus, Ist. Figlie del Divino Zelo di Firenze.
“Siamo grati a Federfarma e a Fondazione CR Firenze che anche nel territorio fiorentino e della Toscana ci permetteranno di portare aiuto assieme ai volontari presenti nelle farmacie aderenti a In farmacia per i bambini il 20 novembre -  dice Silvia Valigi della Fondazione Francesca Rava -. I volontari delle case famiglia e degli enti beneficiari della raccolta come la Misericordia di Firenze accoglieranno chi vorrà aiutare i bambini in povertà sanitaria e consegneranno a tutti la Carta dei Diritti dei bambini per sensibilizzarli in quella che è la giornata mondiale dei Diritti dell’infanzia. Sono impegnati nella raccolta come volontari anche personale delle Marina Militare e della Aeronautica e di aziende come KPMG”.
“La Misericordia di Firenze è da sempre al fianco dei più bisognosi e di tutti fiorentini - spiega Giovangualberto Basetti Sani, Provveditore della Misericordia di Firenze -, e siamo ben felici di partecipare a questa importante iniziativa. I fiorentini si sono sempre dimostrati generosi tutte le volte che c’è stato bisogno del loro aiuto e sono certo che anche in questa occasione sapranno dimostrare la loro grande sensibilità nei confronti dei più piccoli”.
Su tutto il territorio nazionale saranno oltre 2.500 i volontari coinvolti, su Firenze ci saranno anche 40 volontari della Misericordia di Firenze.
In Farmacia per i bambini è un’azione di responsabilità sociale, realizzata da una grande squadra che include i farmacisti, i loro clienti, le Aziende e le Istituzioni che inviteranno le persone a recarsi in farmacia. Ancora una volta al fianco della Fondazione, i partner istituzionali Cosmofarma, Federfarma, e Federazione Ordini Farmacisti Italiani (FOFI), che ha dato il patrocinio.  Le aziende amiche KPMG, Chiesi, Mellin, Lierac, Silc - Trudi Baby Care, EcoEridania, Thea, Zambon sostengono la giornata anche coinvolgendo, sul territorio nazionale, dipendenti e collaboratori in un’azione di volontariato d’impresa. Si ringrazia per il sostegno anche la Fondazione CR Firenze e DB Rowa. Partecipano anche le Farmacie Comunali, rappresentate da Assofarm e Lloyds Farmacia Comunale.

In farmacia per i bambini: il 20 novembre anche a Firenze la raccolta di farmaci
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento