Lucca

In Cammino - Settimanale della Diocesi di Lucca
Redazione: Via Arcivescovado, 45 - 55100 Lucca
Tel. 0583/430948 Fax. 0583/430949 - incammino@toscanaoggi.it
Sito diocesano: www.diocesilucca.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

Il 29 giugno scorso in molti hanno fatto memoria della tragedia avvenuta quel giorno di 11 anni fa alla Stazione di Viareggio. Il corteo serale, ufficialmente non convocato, è però stato di fatto sostituito da vari gesti e anche dalla presenza numerosa, come da tradizione, presso la Casina dei Ricordi che è curata dall'associazione dei parenti delle 32 vittime.

Costituito in provincia di Lucca il “Fondo Solidale per la ripartenza”: con oltre 1mln e mezzo di Euro di dotazione iniziale sosterrà gli strumenti del progetto “Ri-Uscire” dedicato a  persone vulnerabili, vittime di processi di impoverimento, in seguito alla pandemia da Covid-19

L’arrivo della pandemia ha alterato molte note sullo spartito del mondo, gli amanti dei modi di dire probabilmente affermerebbero che sia «cambiata musica». Ebbene, anche quella vera è «tutta un’altra musica», anche in questa fase di ripresa graduale. A raccontarcelo è Giulia Biagetti, dal 1996 organista titolare della Cattedrale di Lucca.

Tanti progetti, per le scuole e i gruppi parrocchiali, saltati per il lockdown. Ma non si sono perse d’animo. Anzi. E chi le ha conosciute lo sa bene. Chiara Pellicci e Roberta Pizzi (foto), del Progetto Policoro della Diocesi di Lucca, non hanno smesso di aiutare a distanza i giovani che chiedevano assistenza per mail e per telefono.

«Era il mese di Febbraio dell’anno 2020 e, sul finire del carnevale, si notò un fenomeno strano […], continuavano a chiamarle “mascherine” ma del carnevale non avevano proprio più niente». Sono le prime parole di una nonna che, in un futuro febbraio 2070.

«Non è romanticismo, non è nostalgia di momenti che non sono più, ma è consapevolezza di quello che eravamo, per poi progettare con maggiore lucidità ciò che vogliamo essere in futuro». Ecco lo spirito della iniziativa che il giurista sanitario Manuele Bellonzi.

Un gioiello barocco nel cuore della città che torna a disposizione di tutti. Dopo un accurato restauro realizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca apre al pubblico l’Oratorio degli Angeli Custodi, scrigno di architettura e pittura realizzato alla metà del Seicento, che potrà finalmente essere visitato da cittadini e turisti e sarà in grado di ospitare eventi musicali e culturali di vario genere.

Centocinquantatré, nel centro di Torre del Lago, è stato inaugurato nella mattinata di venerdì 12 giugno dall’Arcivescovo di Lucca, Paolo Giulietti, dalla direttrice dell'Ufficio pastorale caritas della Diocesi di Lucca, Donatella Turri e dall’assessore al welfare del Comune di Viareggio, Gabriele Tomei. Con loro anche i parroci di  Torre del Lago, Bicchio e Varignano e alcuni volontari.

Saluti di fine anno nei parchi della città di Lucca: l’iniziativa è un successo. Sono infatti circa 40 le classi terminali degli istituti comprensivi di Lucca che a partire da domani (sabato 6) si ritroveranno nei parchi e nei giardini del territorio comunale per salutare così la fine del ciclo scolastico.

Forti temporali e allagamenti in Versilia e in Valle del Serchio nella serata di giovedì 4 giugno. L'allerta meteo arancione per il rischio idrogeologico e idraulico sul reticolo minore era stata lanciata nel pomeriggio. La Provincia: monitoraggio anche per il fiume Serchio.

Ammonta complessivamente a 5 milioni di euro la manovra economico-finanziaria decisa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per far fronte all’emergenza COVID-19 e per facilitare la ripartenza. Una manovra indirizzata a potenziare il sistema sanitario, contrastare vecchie e nuove povertà, sostenere il sistema economico e imprenditoriale locale e creare nuove opportunità di lavoro.

A partire da giovedì 30 aprile, proporrà un viaggio virtuale in terra di missione: “Zoom sul mondo”. Grazie alla piattaforma Zoom sarà possibile infatti seguire un ciclo di incontri con missionari lucchesi nel mondo, cui parteciperà anche l’arcivescovo Paolo Giulietti, volti a conoscere cosa accade negli altri Paesi anche in merito all’emergenza Covid-19