Lucca

In Cammino - Settimanale della Diocesi di Lucca
Redazione: Via Arcivescovado, 45 - 55100 Lucca
Tel. 0583/430948 Fax. 0583/430949 - incammino@toscanaoggi.it
Sito diocesano: www.diocesilucca.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

«Vorrei riuscire a riportare in scena “L’Allenatore e la Ballerina”, lo spettacolo di Nicola Fanucchi, bloccato dalla pandemia dopo le tappe di Milano e Arezzo». A parlare così è il giovane attore camiglianese Francesco Nutini, che ci racconta la storia di Erno Erbstein, mister ebreo-ungherese, ai gloriosi tempi della Lucchese in serie A.

È l’orchestra più grande di Lucca ed è anche la più giovane: stiamo parlando del Laboratorio Orchestrale Lucchese Fratel Arturo Paoli (LOL), oltre 150 elementi tra i 5 e i 16 anni, provenienti da tutti i quartieri della città e della Piana con un solo obiettivo: suonare e stare insieme. Dopo due settimane di open days l’orchestra fondata nel 2016 riparte, in sicurezza, con le sue attività grazie al supporto dall’associazione Tempo di Musica.

L’unico inconveniente è stata la valigia che le hanno perso in aeroporto. Per il resto è davvero felice il mezzosoprano Letizia De Cesari, quando ci accoglie nella sua nuova casa lucchese, in cui si è da poco trasferita. Da qualche giorno, la ventottenne è rientrata dall’Austria, dove ha preso parte a una delle prestigiose Austrian Master Classes, riscuotendo grandi apprezzamenti, come ci racconta orgogliosa.

I lucchesi appassionati di musica lirica sicuramente non si saranno persi le cartoline pucciniane, serate organizzate ogni estate in piazza del Giglio dal Teatro e dalla Fondazione Giacomo Puccini, che propongono al pubblico una selezione di arie e duetti tratti dalle più celebri Opere del compositore. A una di queste, La Bohème, andata in scena a giugno, ha preso parte, tra gli altri interpreti, il giovane soprano Marianna Giulio.

Lucca si prepara al 14 settembre, festa liturgica dell'Esaltazione della Santa Croce, con un triduo in cattedrale dal 10 al 12 settembre; poi la sera del 13 ci sarà la Luminara ridotta nella partecipazione e infine la messa solenne il 14 mattina in cattedrale.

Al termine di un intenso lavoro portato avanti nelle ultime settimane dal comitato organizzatore sono state presentate dal Comune in Prefettura, per l’esame all'interno del comitato per l'ordine e la sicurezza, le modalità organizzative che, dopo lo stop dello scorso anno, consentiranno la ripresa del rito religioso fortemente sentito dalla comunità lucchese.