Lucca

In Cammino - Settimanale della Diocesi di Lucca
Redazione: Via Arcivescovado, 45 - 55100 Lucca
Tel. 0583/430948 Fax. 0583/430949 - incammino@toscanaoggi.it
Sito diocesano: www.diocesilucca.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

Otto serate, 13 concerti per due mesi di grande musica jazz tutta al femminile con Lucca Jazz Donna. Dall’8 luglio al 5 settembre, il Circolo del jazz di Lucca, in collaborazione con Real Collegio e il sostegno di Provincia e Comune di Lucca, Comune di Capannori, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Regione Toscana, propone un interessante cartellone, con interpreti di rilievo nazionale e internazionale e progetti di grande valore.

«È diventato difficile ironizzare. Non si sa più che linguaggio usare. C’è sempre qualcuno che si offende o si sente discriminato». A raccontare così le difficoltà del suo lavoro è il comico monologhista lucchese Matteo Cesca, 37 anni, che qualche anno fa è stato nel cast di Colorado Cafè, trasmissione di successo su Italia 1, condotta da Paolo Ruffini.

Appuntamento domenica 26 giugno alle ore 17,30 nella chiesa di Gragnano con un bell’evento musicale. Si terrà infatti un concerto organistico del Maestro Federico Vallini (insegnante d’organo al Conservatorio di Firenze) e discendente del primo organista a Gragnano che fu Santi Vallini, diplomatosi compositore di musica con Michele Puccini, padre del più famoso Giacomo.

Esperienze di pace e condivisione tra i popoli, attività di coesione sociale da vivere sul territorio, ma anche momenti per scoprire e coltivare i propri talenti. È questo che gli Uffici pastorali della Diocesi di Lucca mettono in circolo su tutto il territorio diocesano, affiancando le già tante proposte delle parrocchie e delle associazioni.

Torrite di Castelnuovo sono terminati i lavori della sala parrocchiale (foto: da sinistra Andrea Guidi, Lia Tolaini e il parroco monsignor Angelo Pioli), dopo un lungo intervento di recupero dell’esistente, messa a norma e modernizzazione dei locali che saranno ora messi a disposizione della comunità di Torrite.

«Si sta perdendo il rito di andare al cinema, a me non piace troppo il fatto che adesso trovi tutto su Netflix, però ammetto che pure io ne faccio uso». Questo ci dice Chiara Terigi, attrice lucchese, 28 anni a luglio, che raggiungiamo al telefono mentre è in spiaggia per qualche giorno di vacanza e relax. «Mi piace molto il cinema italiano, i film lenti», prosegue.