Lucca
stampa

Cattedrale di Lucca: alla scoperta del transetto sinistro chiuso dal 1995

Immagini e notizie sul transetto sinistro della Cattedrale di Lucca saranno rese pubbliche giovedì 16 marzo, nell'Oratorio San Giuseppe alle ore 16.
Si avvicina il momento della riapertura definitiva dell'unica porzione della Cattedrale lucchese ancora chiusa al pubblico.

Alla scoperta del transetto sinistro della Cattedrale di Lucca

Lo scorso venerdì 3 marzo il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita privata all'interno della Cattedrale di Lucca, aveva già potuto vedere la parte del transetto sinistro che dal 1995 è chiuso al pubblico per restauri.

Si avvicina dunque il momento della riapertura (in parte è già accessibile) per tutti.

Dunque, quello fissato per Giovedì 16 marzo alle ore 16, presso l’Oratorio di San Giuseppe (Museo della Cattedrale) è davvero un appuntamento da non perdere: sarà offerta alla cittadinanza un’anteprima di immagini e notizie relative al transetto sinistro della Cattedrale, luogo di monumenti rilevanti inaccessibili per oltre 20 anni.

L’intervento di restauro ora ultimato restituisce alla città un luogo di memorie insigni come la Cappella del Santuario, la tomba dei vescovi Guidiccioni e la splendida Madonna e santi di Fra Bartolomeo. Durante la conferenza dal titolo “Alla scoperta del transetto sinistro della Cattedrale” saranno ripercorse le complesse vicende edilizie che hanno interessato questo fragile settore della Cattedrale e la storia, i personaggi e le opere d’arte che hanno qualificato questo spazio sacro.

Per informazioni: Museo della Cattedrale, 0583 490530.

Fonte: Comunicato stampa
Cattedrale di Lucca: alla scoperta del transetto sinistro chiuso dal 1995
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento