Lucca
stampa

È arrivato a piedi il nuovo arcivescovo di Lucca: mons. Paolo Giulietti

Con il sorriso e con semplicità, è arrivato a piedi a Lucca nel primo pomeriggio di domenica 12 maggio. Partito da Alropascio nella mattinata, dopo una sosta a Capannori, è ripartito alla volta del capoluogo. Oltre mille persone lo hanno seguito, a piedi lungo la francigena. In tantissimi erano ad attenderli al Santuario di S. Gemma.

Mons. Paolo Giulietti

Oltre 290 scout, oltre 700 giovani della Pastorale Giovanile e poi tantissimi si sono messi a camminare con lui lungo il percorso della via Francigena da Capannori a Lucca. Tante famiglie ad accoglierlo lungo la strada: e mons. Giulietti, con semplicità, ha avuto un sorriso, un saluto e una stretta di mano per tutti coloro che incontrava lungo la strada. In molti stentavano a riconoscerlo, una signora gli ha stretto la mano e poi gli ha chiesto: «Dov'è il vescovo nuovo?» «Sono io», ha risposto. Con grande imbarazzo della signora poi calorosamente abbracciata da mons. Giulietti.

Il clima è stato di festa semplice e a volte, qua e la, pure con un tocco di creatività: da cartelli di benvenuto, a striscioni, fino ai più tradizionali drappi rossi dalle finestre. Arrivati al Santuario di S. Gemma rimane solo l'ultimo tratto di strada, poi alle 18 la messa d'insediamento in cattedrale.

È arrivato a piedi il nuovo arcivescovo di Lucca: mons. Paolo Giulietti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento