Lucca
stampa

Giorni della memoria e del ricordo, le iniziative in Lucchesia

Sono dedicate a Luciana Pacifici, la più piccola deportata ad Auschwitz le iniziative del 2021 del Giorno della Memoria (27 gennaio) e del Giorno del Ricordo (10 febbraio) che si svolgeranno sul territorio provinciale lucchese e che sono organizzata dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea (Isrec), con il coordinamento della Provincia di Lucca e la partecipazione dei Comuni del territorio, tra cui Lucca e Capannori.

Famiglia Molco-Procaccia-Pacifici a Napoli (estate 1943). A sx in braccio alla mamma la piccola Luciana Pacifici, nata a Napoli e arrestata coi familiari a Cerasomma (Lucca). Si tratta della più piccola deportata ad Auschwitz della provincia di Lucca.

Luciana Pacifici, infatti, venne arrestata con i familiari a Lucca, nella frazione di Cerasomma e deportata ad Auschwitz: lei e gli altri bambini ebrei della Shoah in provincia di Lucca sarà ampiamente raccontato nella mostra – centrale in questo calendario – ‘Nel vento e nel ricordo’, allestita nelle sale di Palazzo Ducale e visitabile virtualmente. Anche per il 2021, l’Isrec, la Provincia, i Comuni di Lucca e di Capannori, e tutti i Comuni del territorio che hanno aderito alle iniziative, hanno messo a punto un calendario di eventi che celebrano sia il Giorno della Memoria, sia il Giorno del Ricordo.

Un programma particolare, quello di quest’anno, che ha tenuto conto delle restrizioni legate ai provvedimenti anti-Covid: sono, quindi, stati promossi incontri, concerti, presentazioni di libri che si svolgeranno online o in televisione, grazie anche alla collaborazione dell’emittente Noi Tv.

NEL VENTO E NEL RICORDO – Tenendo conto delle difficoltà legate alla pandemia da Covid-19, è stata ideata una mostra multimediale, realizzata dall’Isrec di Lucca, dal titolo ‘Nel vento e nel ricordo – Storie di bambini ebrei della Shoah in provincia di Lucca’ (www.nelventoenelricordo.it). Quella proposta, quindi, è una visita virtuale alla scoperta di storie della deportazione e della salvezza di bambini ebrei del territorio provinciale che, durante il periodo di occupazione nazista, furono strappati dalle proprie terre e portati in campi di sterminio e di concentramento europei dai comuni della provincia lucchese. La mostra è online da sabato 23 gennaio e rappresenta uno strumento a disposizione di scuole di ogni ordine e grado e, al tempo stesso, di tutti coloro che vogliono approfondire questa tematica, forse poco conosciuta.

LA TREGUA – Il 27 gennaio, il Giorno della Memoria, alle 10:30 è in programma il reading teatrale ‘La Tregua’ tratto dall’omonima opera di Primo Levi, recitato da Marco Brinzi, accompagnato dalle musiche di Luca Giovacchini. Un evento che sarà visibile sulle pagine social della Provincia di Lucca e di tutti i Comuni che hanno aderito e collaborato agli eventi.

Il reading – realizzato in collaborazione con l’associazione ‘Liberation Route Italia’ – descrive le esperienze dell'autore dall'abbandono di Auschwitz da parte dei tedeschi con l'arrivo dell'Armata Rossa sovietica. Racconta il lungo viaggio del deportato ebreo per ritornare in Italia, nella città natale di Torino, con mesi di spostamenti nell'Europa centro-orientale. La sua testimonianza rappresenta quella dei milioni di sfollati al termine della Seconda Guerra Mondiale, in grandissima parte ex detenuti del Reich tedesco, sia lavoratori coatti sopravvissuti ai campi di concentramento.

LA MUSICA AI TEMPI DEL NAZISMO’ – Sempre il 27 gennaio, alle 17:15 su Noi Tv (canale 10 del digitale terrestre) verrà trasmesso il concerto ‘La musica ai tempi del nazismo’, a cura dell’Istituto superiore di studi musicali ‘L. Boccherini’. L’istituto musicale lucchese, infatti, in occasione della Giornata della Memoria propone un affresco allegorico di aspetti che sono stati tragicamente vissuti nel XX Secolo e che sembrano riaffacciarsi pericolosamente ai giorni nostri. Al tempo stesso, però, costruisce una riflessione sulla perdita progressiva dei valori di vita e umanità. Così il Quartetto di Wilhelm Kempff simboleggia l’indifferenza, unita a una voluta estraniazione dalla tragica realtà.

Il concerto sarà anticipato il 26 gennaio (alle 10:30) dalla presentazione del volume ‘Tradotti gli estremi confini, musicisti ebrei internati nell’Italia fascista’, mentre, il 27, alle 22, Noi Tv propone uno speciale dedicato al Giorno della Memoria.

Queste sono le tre iniziative centrali del programma 2021 del Giorno della Memoria e del Giorno del Ricordo, che sono state promosse grazie al supporto e alla collaborazione dei Comuni di Lucca; Altopascio; Barga; Borgo a Mozzano; Camaiore; Capannori; Castiglione di Garfagnana; Gallicano; Minucciano; Montecarlo; Porcari; Stazzema e Viareggio.

LE ALTRE INIZIATIVE DEL GIORNO DELLA MEMORIA – Sono molte le iniziative promosse per il Giorno della Memoria.

Il 27 gennaio, in via della Stufa a Lucca, viene apposta una pietra di inciampo in ricordo di Italia Ferrari e Angela Lascar. La cerimonia è in programma alle 9:30.

Sempre il 27, sull’esempio del ‘Giardino dei Giusti’, due alberi secolari saranno intitolati a Fratel Arturo Paoli e a Don Aldo Mei.

Il 28 gennaio alle 8:30 all’ex Ospedale psichiatrico di Maggiano si svolge un evento in ricordo di Guglielmo Lippi Francesconi, alla presenza dell’assessora regionale Alessandra Nardini. Nella stessa giornata, gli studenti del Liceo artistico ‘Passaglia’ presentano un lavoro di ricerca sulla memoria orale dell’Eccidio di Farneta (eventi promossi dal Comune di Lucca).

GIORNO DEL RICORDO – Per quanto riguarda il Giorno del Ricordo (10 febbraio), alle 9:30, Aligi Soldati, esule di Pola e Paolo Battistini, figlio di esuli, incontrano gli studenti delle scuole superiori.

Alle 11:30 è in programma la deposizione di una corona alla targa commemorativa, mentre alle 17:30, si svolgerà il consiglio provinciale e comunale congiunto, con interventi di storici e la testimonianza di un esule, nonché alcuni interventi di studenti.

Tutti gli incontri e le conferenze si terranno in modalità online.

Per qualsiasi informazione sulle modalità tecniche di partecipazione online è possibile contattare la Provincia di Lucca (tel. 0583 417481 – scuolapace@provincia.lucca.it). La partecipazione delle scuole è gratuita ad ogni evento previa prenotazione.

Fonte: Comunicato stampa
Giorni della memoria e del ricordo, le iniziative in Lucchesia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento