Lucca
stampa

Lucca, Lisa la giovane attrice con l'idea di una community di artisti

Nonostante le difficoltà che sta vivendo il mondo dello spettacolo, l’attrice e acting coach Lisa Granuzza Di Vita, ventottenne originaria di Viareggio e cresciuta a Lucca, guarda fiduciosa al futuro. Sta portando avanti due ambiziosi progetti di cui ci parla entusiasta.

Lisa Granuzza Di Vita

Lisa, come hai deciso di intraprendere la strada della recitazione?

«Da bambina scrivevo poesie e interpretavo personaggi davanti lo specchio, vestendomi strana, mettendomi parrucche e truccandomi. Specchiandomi cercavo un’altra persona che fosse diversa da me, sentivo proprio la voglia di esprimere e sperimentare.

Dopo aver fatto parte di un paio di compagnie teatrali locali, a diciassette anni sono andata a fare il quarto anno di liceo negli Stati Uniti, grazie ad un programma di scambio culturale e lì, oltre a imparare l’inglese, sono entrata in una compagnia.

Durante uno spettacolo ho capito che recitare era ciò che volevo fare. Ero in un altro continente, non parlavo ancora bene la lingua ma non mi vergognavo, anzi provavo soddisfazione a strappare sorrisi, far piangere e emozionare».

Ti sei diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia e prima hai studiato recitazione a Londra. Che esperienze sono state?

«A Londra, per strada, ho conosciuto l’attore e regista Robert Goodman, che ha lavorato anche con De Niro. Lui è stato il mio pigmalione: mi ha fatta avvicinare al teatro classico e sperimentale. Facevamo le prove lungo il Tamigi, leggevamo insieme Shakespeare e mi ha preparata per il provino di ammissione alla London School of Dramatic Art.

Il Centro Sperimentale, invece, mi ha aiutata a capire meglio me stessa e i miei limiti personali.»

Hai preso parte al film Notti Magiche di Paolo Virzì, a due spot del MiBACT e hai recitato tanto a teatro. Preferisci recitare sul palcoscenico o davanti la macchina da presa?

«Prediligo il cinema, anche se a livello umano il mio cuore è vicino ai teatranti, ai giocolieri, ai clown, agli artisti di strada. Mi sento una di loro».

Come vivi questo periodo di pandemia? Hai due progetti fermi in cantiere, sappiamo che stai pensando di dedicarti alla regia…

«Si, il sogno di realizzare la mia prima opera cinematografica è nel cassetto, sto cercando gli sponsor. Approfitto di questa domanda per lanciare un appello: invito tutti gli artisti a propormi idee per collaborare insieme, creare un teamwork e trovare i fondi. Nello specifico sto cercando uno sceneggiatore e un graphic designer di animazione. Chi fosse interessato può contattarmi alla mail lisagranuzzadivita@hotmail.com. Sto creando anche una community online, il sito (http://www.artribe.it/) è ancora in costruzione e lì parlerò di vari temi, darò consigli per neoattori e non solo e mi piacerebbe tenere lezioni di cinema. Ci saranno poi tanti altri corsi, apro le porte a chiunque volesse arricchire la piattaforma con le proprie lezioni, nella speranza che diventi una vera e propria scuola online e, a pandemia finita, in presenza».

Lucca, Lisa la giovane attrice con l'idea di una community di artisti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento