Lucca
stampa

Lucca, dal primo dicembre il piano freddo per soccorrere i senza fissa dimora

Scatta dal primo dicembre, a Lucca, il Piano freddo 2022/2023, che fino al 19 marzo offrirà un supporto caldo e sicuro alle persone senza fissa dimora in corrispondenza dell’abbassamento delle temperature.

Lucca, dal primo dicembre il piano freddo per soccorrere i senza fissa dimora

Realizzato dal Comune insieme al Tavolo del Terzo Settore per l’Inclusione, coordinato da Fondazione Casa Lucca, è attivo dall'inverno del 2018/19 e ha consentito negli ultimi anni di fornire un aiuto a persone e famiglie in estrema difficoltà.

Il Piano freddo è stato presentato la mattina del 29 novembre nel corso di una conferenza stampa a palazzo Orsetti, alla quale hanno preso parte l’assessore al sociale Giovanni Minniti, il dirigente dei servizi sociali del Comune, Alessandro Cartelli, il responsabile dell’housing sociale, Aldo Intaschi, e alcuni rappresentanti delle associazioni che partecipano al progetto: Valentina Panattoni della Caritas- Diocesi di Lucca, Sara Heinrich della Chiesa Valdese Lucca, don Lucio Malanca e Paolo Angeli della parrocchia del centro storico, Eralda Cerepi e Luca Papeschi (presidente) della Misericordia di Lucca, Giovanna Brugiati e Alessandra Baroni della Croce Verde di Lucca.

“Questo Piano – ha dichiarato l’assessore Giovanni Minniti – viene messo a punto e portato avanti in sinergia da tante associazioni locali di volontariato in collaborazione con il Comune, rappresenta una risposta efficace a un problema importante, perché con l’abbassarsi delle temperature diventa difficile, per non dire impossibile, vivere senza un ricovero. Accanto ai dormitori, che rappresentano la base, essenziale, di questa offerta che il territorio è in grado di mettere a disposizione, troviamo anche i servizi di lavanderia e doccia e quelli per la colazione, in modo tale che riusciamo a fornire una risposta completa ai bisogni primari di chi purtroppo vive per strada. Quindi siamo molto soddisfatti, come amministrazione comunale, di questo progetto e da parte mia un ringraziamento va ai tanti volontari che anche quest’anno metteranno a disposizione le proprie competenze a servizio delle persone più fragili”.

Il Piano si presenta quest’anno nella sua forma già strutturata nelle passate edizioni, con tre dormitori straordinari, lo spazio servizi, il servizio colazioni e l’unità di strada pronta a intercettare bisogni immediati nelle fredde notti invernali.

Per quanto riguarda i dormitori: uno sarà dedicato agli uomini, presso i locali della chiesa di Sant’Alessandro in centro storico, sarà gestito in collaborazione dalla Misericordia di Lucca e dalla comunità parrocchiale del centro storico e vi si potrà accedere dalle 19.00 alle 20.30; il secondo dormitorio sarà dedicato alle donne e sarà attivo presso la Croce Verde di Lucca, in viale Castracani, con accesso concordato con i servizi sociali del Comune e su prenotazione all'800.662.999; infine il terzo dormitorio, attivato per la prima volta lo scorso anno e riproposto in questa edizione, sarà dedicato in modo specifico ai nuclei familiari all'Asp Centro Carlo del Prete, in viale Carlo del Prete, con accesso che dovrà essere concordato con i servizi sociali del Comune.

Rientrano nel circuito di sostegno alle persone senza dimora lo spazio servizi diurno, in via Brunero Paoli: gestito dalla Caritas e dalla Casa della Carità, lo spazio offre servizi lavanderia e doccia, un luogo per la socialità e orientamento ai servizi del territorio, su appuntamento al 3341510739. L'orario di apertura è dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 11.30 e dal martedì al sabato anche il pomeriggio, dalle 13 alle 16. Tutti i giorni, dalle 7.00 alle 8.30 nella chiesa di San Paolino, è invece attivo un servizio colazioni, in collaborazione con la comunità parrocchiale del centro storico.

Nell’ambito del Piano freddo saranno distribuiti i kit con i beni di prima necessità e sarà attiva l'unità di strada a cura della Croce Rossa Italiana sezione di Lucca, della Comunità di Sant'Egidio e di Cisom, con uscite periodiche per distribuire cibo, coperte, abbigliamento e beni di prima necessità, fornire un supporto, intervenire quando c'è necessità e garantire una presenza professionale e umana a chi ha più bisogno. Un numero verde unico, 800.662.999, attivo 24 ore su 24, per segnalazioni o informazioni, sarà gestito dalla Croce Verde di Lucca.

Per le festività si segnalano alcuni appuntamenti tradizionali, promossi dalle associazioni per stare insieme: la cena della vigilia Natale il 24 dicembre nella chiesa della Misericordia di piazza San Salvatore, in collaborazione con la Misericordia e la Caritas e il pranzo di Natale, organizzato dalla comunità di Sant’Egidio, nel salone dell'arcivescovato e nell’oratorio di San Vito, con prenotazione entro il 20 dicembre al 334 2829034 e dalla Croce Verde presso la sede di viale Castracani (prenotazione entro il 20 dicembre all’800 662 999).

Fonte: Comunicato stampa
Lucca, dal primo dicembre il piano freddo per soccorrere i senza fissa dimora
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento