Lucca
stampa

Morto mons. D'Annibale, vescovo argentino di origini lucchesi, amico del Papa

E' morto martedì 14 aprile, all'età di 61 anni, mons. Miguel Ángel D'Annibale vescovo di San Martín (nel circondario di Buenos Aires). Dal 2009 viveva con una leucemia cronica che improvvisamente si è aggravata tanto che il 7 aprile è stato ricoverato in ospedale senza più riprendersi. Il padre originario di Castelvecchio di Compito (Lu) si sposò in Argentina, dove era emigrato, con una figlia di emigranti sempre di Castelvecchio. Mons. D'Annibale nacque nel 1959.

mons. Miguel Ángel D'Annibale

Anche in Argentina ci sono restrizioni vigenti per il Covid-19, ma il cardinal Mario Aurelio Poli, arcivescovo di Buenos Aires, presiede proprio oggi 15 aprile una messa funebre intima, alla presenza della madre Alfa Iacopetti, ancora in vita, e della sorella di mons. D'Annibale, Elvira. La salma del vescovo di origini lucchesi riposerà nella cripta della Cattedrale Jesús Buen Pastor della diocesi di San Martín. Il card. Poli ha promesso alla comunità una messa funebre pubblica non appena saranno passate le limitazioni causate dal Covid-19.

L'anno scorso, trovandosi in Italia aveva anche incontrato Papa Francesco che, conoscendolo, lo aveva scelto nel 2018 come vescovo di una diocesi, San Martín appunto, nell'area di Buenos Aires. In quell'occasione mons. D'Annibale, venuto a sapere che il 12 maggio 2019 avrebbe fatto ingresso il nuovo arcivescovo di Lucca, la diocesi di origine dei suoi familiari, decise di voler essere presente per l'occasione così importante. Percorse a piedi tra la gente, unico vescovo oltre ovviamente a Giulietti, il tratto da Capannori a Lucca. Poi concelebrò nella Cattedrale di San Martino alla messa di insediamento.

Si recava spesso, quando veniva in Italia, a salutare i parenti nel compitese, e sostava sempre in preghiera nel cimitero a Colle di Compito dove riposa la nonna che tanto lo sostenne nella vocazione al prebiterato.

Biografia
Miguel Ángel D'Annibale nasce a Florida, provincia di Buenos Aires, il 27 marzo 1959. Viene ordinato sacerdote della Diocesi di San Isidro il 6 dicembre 1985. Ricopre gli incarichi di vicario parrocchiale, quindi di cancelliere e segretario generale della diocesi di San Isidro. Nel 1996 è notaio del tribunale diocesano e nel 1999 direttore dell’Ufficio liturgico diocesano. Nel marzo del 2001 è nominato vicario generale. Durante i 25 anni del suo servizio sacerdotale collabora al servizio pastorale di varie cappelle della zona del Delta del Paraná. Il 19 febbraio 2011 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo ausiliare di Río Gallegos, nella Terra del Fuoco. È ordinato vescovo il 29 aprile 2011. L’anno dopo diventa vescovo diocesano. Nel giugno 2018 viene nominato da papa Francesco vescovo di San Martín, nell’area d Buenos Aires. Mons. D'Annibale è morto il 14 aprile 2020 a causa di una leucemia in seguito alla quale era stato ricoverato in ospedale il 7 aprile.

Allegato: ddd.jpg (17,66 kB)
Morto mons. D'Annibale, vescovo argentino di origini lucchesi, amico del Papa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento