Lucca
stampa

San Davino: Lucca celebra il santo pellegrino il cui corpo è venerato dall'XI secolo

Lucca si appresta a ricordare San Davino, un santo, pellegrino, proveniente dall’Armenia e morto a Lucca il 3 giugno del 1050: di san Davino è custodito il corpo incorrotto e oggetto di venerazione nella chiesa di S. Michele in Foro. In occasione della Festa di questo santo, il 3 giugno, varie sono le proposte religiose e culturali (sarà ospite anche Moni Ovadia). Poi viene proposto un segno di solidarietà.

La chiesa di S. Michele in Foro a Lucca, dove si conserva il corpo di San Davino

La Comunità parrocchiale del Centro Storico di Lucca, in una nota ricorda: "Davino arriva nella Lucca medioevale dell’XI secolo e qui, accolto e curato, si mette al servizio dei poveri presso un antico ospedale. Il 3 giugno Davino muore e la sua fama di santità si diffonde rapidamente tanto che già verso la fine dell’XI secolo viene canonizzato. Si tratta di un santo della carità, di un santo pellegrino ma è anche l’icona di una reciproca accoglienza che in tempi assai remoti contraddistingueva Lucca. Quest’anno, in seguito ad una serie di ricerche fatte sul corpo di san Davino e che stanno rivelando particolari sconosciuti ed interessanti di questa figura, desideriamo sottolineare maggiormente questo personaggio che dal lontano Medioevo ci porta un messaggio importante di civiltà, spiritualità, amore ed accoglienza.  Proprio per sottolineare e valorizzare all’oggi questa figura di santità quest’anno ci saranno diversi momenti ed iniziative su vari versanti (culturale, storico, spirituale, biblico…) - oltre che momenti liturgici - che riguardano san Davino ma soprattutto hanno a che vedere con la nostra vita e con l’impegno di fede e di umanità che ci interpella tutti".

Tra gli appuntamenti religiosi c'è la messa solenne presieduta dall'arcivescovo Paolo Giulietti alle ore 18 di lunedì 3 giugno nella chiesa di S. Michele in Foro. In questa occasione saranno presenti il Legato Patriarcale della Chiesa apostolica armena in Europa e l’Ambasciatore della Repubblica Armena presso la  Santa Sede.
Tra quelli culturali spicca l'evento conclusivo del 14 giugno quando sarà a Lucca, sempre in S. Michele, l'attore e scrittore Moni Ovadia.

L'iniziativa di solidarietà che la comunità parrocchiale del Centro Storico di Lucca propone, è il sostegno al progetto "Tessere per Essere" promosso dal’Associazione “Famiglia Insieme Onlus”. Questo progetto si inserisce nella campagna governativa armena di lotta alla povertà e nella linea della partecipazione delle donne beneficiarie alla creazione di un’iniziativa di sviluppo locale, mediante i modelli dell’economia sociale e solidale. La manifestazione si tiene nella chiesa di san Michele, dove sarà possibile conoscere e cooperare al progetto con l’acquisto di manufatti e tessuti realizzati dalle donne di Yerevan ,che partecipano al progetto “Tessere per Essere”.

Per maggiori informazioni contattare la Parrocchia del Centro Storico di Lucca, Piazza San Pierino, 11 Tel. 0583 53576 Email: segreteria@luccatranoi.it

PROGRAMMA S. DAVINO 2019

Appuntamenti religiosi:

  • DOMENICA 2 GIUGNO ORE 10.30

chiesa di s. Michele in Foro celebrazione eucaristica. Verrà eseguito il Mottetto in onore di san Davino del Maestro Guido Masini.

  • LUNEDÌ 3 GIUGNO, FESTA DI SAN DAVINO

chiesa di s. Michele in Foro ore 10 celebrazione eucaristica; ore 18 celebrazione eucaristica presieduta da mons. PAOLO GIULIETTI, arcivescovo di Lucca, saranno presenti il Legato Patriarcale della Chiesa apostolica armena in Europa e l’Ambasciatore della Repubblica Armena presso la Santa Sede. Verrà eseguito il Mottetto in onore di san Davino del Maestro Guido Masini.

  • VENERDÌ 7 GIUGNO, LECTIO DIVINA sulla MISERICORDIA

ore 18, chiesa di san Michele, Lectio Divina a cura di Padre Bernardo di san Miniato al Monte, in occasione del Meeting Internazionale delle Misericordie a Lucca.

Appuntamenti culturali:

  • SABATO 1 GIUGNO Concerto

ore 21 chiesa di s. Michele in Foro: concerto del “Canticum Novum Gospel Choir” insieme al Gruppo Americano “Hand Bells”, orchestra di oltre 50 campane. Ingresso Libero.

  •  GIOVEDÌ 6 GIUGNO Analisi paleo-antropologica sul corpo di S. Davino e descrizione delle vie medioevali al tempo di S. Davino

Ore 17.30 nella chiesa di S. Michele in Foro il prof. Gino Fornaciari dell'Università di Pisa interviene su  “Gli ultimi risultati dell’analisi paleo-antropologica sul corpo di s.Davino”, poi sarà la volta del prof. Giovanni Macchia membro dell’Accademia Lucchese di Scienze, Lettere e Arti su “Le Vie Medioevali al tempo di san Davino, dalla via Francigena alla via della Seta”.

  •  MERCOLEDI 12 GIUGNO, presentazione restauro pulpito della chiesa di s. Michele

ore12, chiesa di s. Michele in Foro, presentazione del restauro integrale del “Pulpito” della chiesa di san Michele a cura del dott. Paolo Cecchettini.

  •  VENERDÌ 14 GIUGNO, Incontro con MONI OVADIA

ore 21, nella chiesa di san Michele in Foro, “Dialogo sulla cultura dell’accoglienza: sulle orme di papa Francesco per trovare un nuovo lessico di umanità”, introduce il giornalista Raffaele Luise, interviene l'attore e scrittore Moni Ovadia.

Fonte: Comunicato stampa
San Davino: Lucca celebra il santo pellegrino il cui corpo è venerato dall'XI secolo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento