Pisa

Vita Nova - Settimanale della Diocesi di Pisa
Redazione: Piazza Arcivescovado, 18 - 56126 Pisa
Tel. : 050 565543 - fax: 050 565544 - toscanaoggi@pisa.chiesacattolica.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

NODICA - Una capannuccia illuminata a ridosso del campanile della chiesa. Pochi personaggi, un fiume «regimentato»: più che la rappresentazione del Serchio che bagna il paese, la speranza di un fiume che dopo tante bizze torni amico dell'uomo.

Sono decine i senza fissa dimora che gravitano nella città di Pisa. E spesso gli operatori di strada incontrano difficoltà persino ad avvicinarli. Quando però è possibile avviare un percorso, trovano qualche beneficio

Seguendo le cronache di questi ultimi giorni sembra che la “crisi” di cui si è tanto parlato per mesi e mesi sia ormai un ricordo lontano: ora si parla solo di acquisti, di regali, di viaggi e di vacanze.

Una ferita difficile a rimarginarsi. Non solo per via di quei 31 morti - molti dei quali bambini - che Viareggio ha pianto. Non solo per via dei feriti, alcuni dimessi dopo una lunga degenza, cinque ancora oggi ricoverati.

Domenica 6 dicembre, a Peccioli, i coldiretti ringrazieranno Dio dei doni concessi nell'annata appena trascorsa, e per quelli che potrà concedere nel prossimo futuro. Ritrovo dei mezzi agricoli nel piazzale della chiesa di San Verano (ore 10), dove poco dopo il vescovo emerito di Volterra monsignor Vasco Giuseppe Bertelli presiederà una concelebrazione eucaristica, cui parteciperà anche il parroco don Carlo Gronchi. A fine celebrazione, benedizione dei prodotti della terra e dei mezzi agricoli e sfilata dei trattori nel centro cittadino.

Il 25 novembre la comunità del seminario festeggia la patrona santa Caterina di Alessandria. Qual è il legame fra la martire paleocristiana e i giovani  che si preparano a diventare preti? E come vivono il tempo dello studio i seminaristi?

Da fine novembre inizia ufficialmente il ministero delle suore apostoline nella chiesa pisana. «La nostra missione? Aiutare i giovani a scoprire la bellezza della chiamata di Dio, sostenere le vocazioni sacerdotali e religiose e accompagnare gli educatori»

I colpi di coda della crisi economica potrebbero far ancora molto male. Mentre alcune aziende, infatti, danno confortanti segnali di ripresa, altre ricorrono alla cassa integrazione in deroga. Anna Romei (Provincia): «La maggior parte dei dipendenti e delle aziende hanno mostrato, in questo periodo, un grande senso di responsabilità». Roberto Cerretini (Cisl): «Per il futuro investiamo di più nelle politiche attive del lavoro»

Il tentativo di dialogo fra studenti e università  e fra università e città di Pisa: una sfida da non sottovalutare, mentre l'ateneo ha superato i 50mila iscritti. Le necessità  più urgenti: aule, biblioteche, luoghi di aggregazione «sana». E un posto letto che non costi un occhio della testa

Monsignor Gino Biagini: «In generale si parla poco delle cose ultime: i quattro Novissimi  del Catechismo sono invece da riportare al centro della predicazione e della catechesi»

Le storie di alcuni giovani entrati da poco in Seminario: «Abbiamo bisogno delle preghiere della comunità diocesana»

La richiesta del giovane ricco risuona anche oggi nel cuore dell'uomo: «che cosa devo fare per avere la  pienezza della vita?». Attorno a questa domanda ruoteranno le attività del Servizio per la Pastorale giovanile per il 2009-2010. Durante la celebrazione di apertura dell'anno pastorale l'arcivescovo ha ricordato ai ragazzi: «le risposte più vere sono racchiuse nel vostro cuore»

L'arcivescovo incontra  in questi giorni i laici impegnati nelle parrocchie. A tutti l'invito  a vivere la santità come «misura alta della vita ordinaria»

Nostra visita alla Certosa di Calci, abitata per secoli da monaci e conversi

Il professor Ernesto Diaco, vice responsabile del Servizio nazionale per il progetto culturale della Cei, apre giovedì 15 ottobre la nuova scuola di formazione per animatori e catechisti. Se ne fanno promotori l'Azione cattolica, il Centro pastorale per l'evangelizzazione e la catechesi e la scuola di formazione teologica

Era il 1209 quando Francesco decise di partire per Roma con i suoi primi compagni per essere ricevuto dal papa. Ottenuta un'udienza, per poter spiegare a Innocenzo III quali erano gli intenti e gli scopi della fraternità, si vide costretto a scrivere un documento, brevissimo e molto semplice, e che si può riassumere, nel desiderio di vivere alla lettera il Vangelo

Da 891 anni la Cattedrale dell'Assunta di Pisa è «cuore» della diocesi. Segno di una Chiesa dove tutti devono essere «pietre vive»