Pisa
stampa

LE OLIMPIADI INTERPARROCCHIALI A SS COSMA E DAMIANO

Sabato e domenica scorsi negli impianti sportivi di Piazzale dello Sport a Pisa

LE OLIMPIADI INTERPARROCCHIALI A SS COSMA E DAMIANO

di Silvia Sbrana

Anche quest'anno i ragazzi della parrocchia dei santi Cosimo e Damiano hanno vinto la classifica a punti riservata ai gruppi che, sabato e domenica scorsi, hanno partecipato alla terza edizione delle Olimpiadi interparrocchiali.
Centinaia gli atleti che, negli impianti sportivi di piazzale dello Sport a Pisa, hanno corso, saltato, calciato, sono andati a canestro. Provenivano dall'unità pastorale di Colignola-Agnano-Mezzana, e Santa Maria madre della Chiesa-Santa Marta, dalle parrocchie dei santi Cosimo e Damiano, di San Giusto, di Badia, di San Frediano a Settimo, di Zambra, di San Biagio; presenti anche i tesserati dell'associazione «Il Sicomoro», i cui dirigenti hanno collaborato all'organizzazione dell'evento, promosso dal Centro sportivo italiano in collaborazione con la consociazione nazionale dei Gruppi Donatori di sangue Fratres delle Misericordie d'Italia e il patrocinio di tutti gli enti locali, del Coni provinciale e della presidenza nazionale C.S.I. «Testimonial» dell'iniziativa, il consigliere nazionale Carlo Faraci, il presidente provinciale Alfonso Nardella e i consiglieri provinciali Domenico Prestia e Carlo Papucci, insignito del discobolo d'oro al merito Csi; il responsabile della sezione pisana Fratres Erneso Berti.
Le Olimpiadi si sono concluse nel pomeriggio di domenica con la concelebrazione eucaristica presieduta dal neo consulente ecclesiastico del Centro sportivo italiano di Pisa, don Claudio Bullo e da padre Giovanni dell'unità pastorale di Visignano, Navacchio - San Prospero e San Giorgio a Bibbiano - San Lorenzo a Pagnatico. Presente anche il diacono Moreno Volpi che coadiuva Don Claudio nel ruolo di consulente ecclesiastico provinciale del CSI pisano.
Il trofeo «Olcese», alla memoria del dirigente Csi Silvio Olcese e destinato alla squadra più numerosa, è stato vinto dalla parrocchia di Ss. Cosimo e Damiano di Pisa che si è aggiudicata anche l'Olimpiade nella classifica a squadre con quasi 600 punti.
Secondo piazzamento per l'unità pastorale di Colignola-Mezzana- Asciano - Agnano e Campo e bronzo per la parrocchia di San Frediano a Settimo. Piazzamenti d'onore per i ragazzi di San Giusto e «Il Sicomoro» di Cascina.
Due i giorni di gare. Sabato, sul parquet del palazzetto, si sono disputate le fasi finali dei tornei a squadre con l'eccezione del calcio a 5, rimandato a data da destinarsi causa l'impossibilità a disputare le fasi eliminatorie per maltempo; domenica, invece, si sono svolte le gare individuali di atletica leggera e tennistavolo. Molte le specialità dell'atletica nelle quali si sono confrontati i partecipanti: dalla corsa di resistenza alla corsa veloce, dal salto in lungo al getto del peso al lancio del vortex per terminare con le staffette miste che hanno concluso, come nella migliore tradizione atletica, le Olimpiadi Interparrocchiali.
L'unità pastorale di santa Maria Madre della Chiesa - santa Marta di Pisa si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo il trofeo nella pallacanestro battendo per 44 a 33 la rappresentativa di Ss. Cosimo e Damiano-Colignola.
Per la pallavolo under 14 netta la vittoria del San Giusto sul sestetto del Sicomoro per 3-1, così come netta è stata la vittoria riportata dall'unità pastorale di Colignola per 3-0 su San Giusto.
Grande entusiasmo in campo e sugli spalti in occasione delle premiazioni che hanno visto succedersi le autorità intervenute, bello il clima di festa che si è respirato in un'atmosfera familiare, senza ansie da prestazione e con la consapevolezza che, al di là dei risultati, la cosa più importante era partecipare. «L'evento delle Olimpiadi - afferma il presidente provinciale CSI Alfonso Nardella - aiuta a riscoprire i valori che fondano la pratica sportiva su una competizione sana, sul rispetto delle regole, sul riconoscimento della superiorità dell'altro, sul valore del sacrificio, della donazione di sé, sulla gioia dell'incontro e del fare gruppo, in una visione che è tipica dell'associazionismo sportivo di base, cattolico e non, e che rappresenta una sfida e una risorsa futura per la società civile e per la comunità ecclesiale».
Il presidente Nardella ha inoltre sottolineato che saranno occasione prossima di incontro i festeggiamenti ludico-sportivi per il giubileo per gli 850° anni dalla morte di San Ranieri che vedranno come momento-clou la staffetta, la fiaccolata e i giochi in Piazza dei Cavalieri il prossimo 4 e 5 giugno.
Appuntamento dunque al prossimo anno, alla quarta edizione delle Olimpiadi Interparrocchiali.

LE OLIMPIADI INTERPARROCCHIALI A SS COSMA E DAMIANO
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento