Pisa
stampa

UN ANNO TRA FEDE E CULTURA

Un anno di conferenze, incontri, dibattiti.  A partire dalle prossime settimane ricominciano le attività
del servizio «Cultura e università» che la diocesi porta avanti attraverso la Pastorale universitaria.
Tanti gli appuntamenti in calendario. Con un tema di fondo: il «cambiare vita»

UN ANNO TRA FEDE E CULTURA

di Caterina Guidi

N el mese di novembre riprenderà il suo cammino il servizio «Cultura e Università». Nato qualche anno fa nell'ambito della Pastorale universitaria, il servizio si occupa di formazione e approfondimento culturale, tentando di coinvolgere credenti e non credenti in dibattiti di interesse comune.
Appuntamento fondamentale resta quello della Lettura biblica, ogni venerdì a partire dal 5 novembre fino a febbraio, alle 18.30 nella chiesa di San Frediano: don Maurizio Gronchi e don Severino Dianich si alterneranno nella lettura e meditazione della quarta parte del Vangelo di Giovanni.  Sotto la guida di alcuni docenti universitari saranno riproposti anche quest'anno gli incontri del ciclo «Politica e sapienza», ospitati nelle aule della facoltà di Scienze politiche. Il primo appuntamento è fissato per giovedì 18 novembre: Anna Laura Zanatta, docente di Sociologia della famiglia alla Sapienza di Roma parlerà di «Famiglia e processo di socializzazione nella società complessa», mentre Luigi Fadiga - docente di Legislazione minorile alla Lumsa, già presidente del tribunale dei minori di Roma - interverrà su «Valori familiari e diritti del minore». Il 20 gennaio Dino Costantini, docente di Teorie sociologiche all'università Ca' Foscari di Venezia, parlerà di «Integrazioni di carta: la carta dei valori e la cittadinanza multiculturale». Giovedì 24 marzo sarà la volta di Maria Chiara Pievatolo - docente di Filosofia politica nel nostro ateneo - che terrà una relazione sul tema «La misura di uomo: scienza, coscienza e dialogo nel Gorgia di Platone». Per finire, il 31 marzo «Anche la scienza ha bisogno di sognare»: Antonio Marino - docente di Analisi matematica a Pisa - proporrà alcune riflessioni sul pensiero di Ennio De Giorgi, docente della Scuola Normale Superiore scomparso nel 1996.

Il cambiamento nella Bibbia
Prosegue l'introduzione multidisciplinare alla Bibbia, che segue come tema conduttore «Cambiare vita: storie di santi e di peccatori dalla Bibbia a oggi». «Il cambiare vita - hanno fatto sapere don Severino Dianich e don Roberto Filippini nel presentare il cammino di “Cultura e università” - è un'esperienza umana a volte felice, a volte tragica, sempre drammatica. Più che le scienze, sono le arti a rivelarsi capaci di penetrarne la profondità.
A spingerci verso l'interesse per questo problema è la particolare circostanza dell'850° anniversario della morte di San Ranieri patrono di Pisa, uno che ha “cambiato vita”». Tutti i martedì dall'11 gennaio al 15 febbraio, a partire dalle 17.15, nell'aula multimediale della facoltà di Lettere, alcuni docenti parleranno del tema della conversione e si alterneranno nella presentazione delle vicende di alcuni personaggi storici, da Agostino d'Ippona a Clemente Rebora.

Un viaggio fra arte, musica e storia del cinema
Il tema del «cambiar vita» passa anche dal cinema. Grazie alla collaborazione con l'Arsenale il 12 gennaio alle 20.30, nella sala di vicolo Scaramucci, le docenti di Storia dell'arte Stefania Cappellini e Beatrice Fonte proporranno una lettura di alcune sequenze di Rossellini, Pasolini, Marta Mészaros, Lattuada, Bergman e Zeffirelli; i film saranno poi proiettati dal cinema Arsenale.
Gli Amici dei musei e dei  monumenti pisani propongono invece alcune lezioni tenute da storici dell'arte, ogni giovedì - dal 17 febbraio al 17 marzo - a partire dalle 17 nell'Auditorium Toniolo, in piazza Arcivescovado. Continuano anche le Meditazioni in musica: tre serate - il 30 marzo, il 6 e il 13 aprile alle 21 nella chiesa di Sant'Anna - presentate da Stefano Barandoni e don Piero Ciardella in collaborazione con l'Università e la Scuola Sant'Anna - dal titolo «Giorni di Passione e di Gloria»: saranno proposti canti gregoriani e polifonici, «La cena del Signore» di Lorenzo Perosi e «La Passione secondo Giovanni» di Francesco Corteccia.

I dibattiti
 Bisognerà attendere il 15 marzo per la ripresa del ciclo «Pensare insieme fra persone dai pensieri diversi», che quest'anno prevede due incontri - il 15 marzo e il 4 maggio, alle 17 nell'Auditorium Toniolo -: uno su diritti e valori, libertà individuali e valori comunitari e uno su neuroscienze, filosofia e teologia. Il ciclo «Scienza e sapienza» si occuperà invece di «Cosa è naturale? Dialogo fra fedi e scienza»: quattro gli appuntamenti a partire dal 7 aprile, secondo un calendario ancora da definire.

Viaggi in agenda
Il servizio «Cultura e Università» vuole completare la sua offerta con un viaggio e un'escursione: per la settimana dopo Pasqua - sotto la guida di don Roberto Filippini - sarà possibile partire alla volta dell'Egitto e di Israele per conoscere i luoghi dell'Esodo del popolo ebraico. Domenica 22 maggio invece, con partenza alle ore 8 dal parcheggio di via di Pratale, è prevista una visita a Ponte Buggianese, Montecatini Terme, Pescia e Castelvecchio. Le adesioni a queste due iniziative possono essere comunicate all'Agenzia Millennium. Ulteriori informazioni sulle attività di «Cultura e università» sono disponibili sul sito www.culturaeuniversita.it.

UN ANNO TRA FEDE E CULTURA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento