Prato
stampa

Moldavia, un ponte di carità con Prato

Mons. Simoni e Idalia Venco nell'ex Paese Sovietico per avviare progetti di aiuto

Moldavia, un ponte di carità con Prato

Hanno incontrato operatori, visitato strutture e opere diocesane, ma soprattutto stretto mani in segno di collaborazione. Per quattro giorni, da lunedì 21 a giovedì 24 marzo, il Vescovo Gastone Simoni e il direttore della Caritas diocesana Idalia Venco sono stati in Moldavia, Stato dell'ex Unione Sovietica.
È il primo passo del rapporto che la nostra Diocesi ha deciso di intraprendere con quella moldava di Chisinau. In particolare il sostegno pratese riguarda il villaggio di Stircea. Mons. Simoni ha incontrato il vescovo di Chisanau, mons. Anton Cosa e i collaboratori della Caritas locale. A breve suor Maria, religiosa rumena che opera a Stircea, sarà ospite della Caritas di Prato che le illustrerà come sono organizzate le nostre realtà parrocchiali in fatto di assistenza. Mentre questa estate alcuni scout del Gruppo Prato 1 andranno in Moldavia, nell'ambito del progetto, per aiutare la Caritas e la parrocchia di Stircea.
La raccolta della Quaresima di Carità, in programma come sempre per le Palme, domenica 17 aprile, sarà destinata a questo progetto e a quelli già avviati in Eritrea.

Moldavia, un ponte di carità con Prato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento