Appuntamenti
stampa

«Anima mundi», tra note ed emozioni condivise

Saranno l'orchestra ed il coro del Maggio musicale fiorentino ad aprire, sabato 17 settembre nella Cattedrale di Pisa, la rassegna internazionale di musica sacra «Anima Mundi». La manifestazione, giunta all'undicesima edizione, è organizzata dall'Opera della Primaziale pisana, dalla Fondazione Cassa di risparmio di San Miniato, dal Comune e dalla Provincia di Pisa. Sostenitori dell'iniziativa: la Società cattolica di assicurazione, fondazione cattolica di assicurazione e Gi Group Spa.
DI ANDREA BERNARDINI

Parole chiave: musica (139), classica (83), pisa (74)

di Andrea Bernardini
Saranno l'orchestra ed il coro del Maggio musicale fiorentino ad aprire, sabato 17 settembre nella Cattedrale di Pisa, la rassegna internazionale di musica sacra «Anima Mundi». La manifestazione, giunta all'undicesima edizione, è organizzata dall'Opera della Primaziale pisana, dalla Fondazione Cassa di risparmio di San Miniato, dal Comune e dalla Provincia di Pisa. Sostenitori dell'iniziativa: la Società cattolica di assicurazione, fondazione cattolica di assicurazione e Gi Group Spa.
Sabato 17 settembre, alle ore 21, l'orchestra ed il coro del Maggio musicale fiorentino, diretti da Christopher Hogwood, eseguiranno il Requiem in re minore per soli, coro ed orchestra, e l'Ave Verum corpus per coro misto di Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo 1756 – Vienna 1791). Le voci soliste: Roberta Mameli (soprano), Milena Storti (contralto), Antonio Lozano (tenore) e Andrea Mastroni (basso).

Il «Requiem» è l'ultima composizione di Mozart, che vi lavorò ancora sul letto di morte, lasciandola largamente incompiuta. Le circostanze misteriose in cui fu avviata la sua creazione, richiesta a Mozart da un anonimo committente (il conte Walsegg, che amava spacciarsi per compositore) con il patto che l'autore non ne rivendicasse mai la paternità, e la luce tragica gettata su di essa dalla morte di Mozart, hanno favorito per molto tempo una considerazione particolare di quest'opera.

L'«Ave Verum» è invece un mottetto eucaristico breve, di appena 46 battute, suonato per la prima volta in una chiesetta di campagna nel giugno del 1791 in occasione della festa del Corpus Domini. Mozart lo compose a Baden, nei dintorni di Vienna, dove la moglie Constanze, trascorreva un periodo per curarsi; lo fece per sdebitarsi delle morte cortesie ricevute da Anton Stoll, maestro di scuola e direttore del coro della parrocchia.

Martedì 20 settembre, alle ore 21, nel Camposanto monumentale, omaggio a Franz Liszt (Raiding 1811 – Bayreut 1886), di cui ricorrono i due secoli dalla nascita, con il recital pianistico della 23enne tedesca Alice Sara Ott, una delle più eccellenti giovani pianiste al mondo: brani di ispirazione mistica accompagneranno l'esecuzione di musiche di Listz, Beethoven e Mozart.
Si resta in Camposanto monumentale sabato 24 settembre quando l'ensemble vocale e strumentale «La Risonanza» fondata e diretta da Fabio Bonizzoni dedicherà una serata ad Arcangelo Corelli (Fusignano, Ravenna 1653 – Roma 1713) e alla musica barocca.

Sir John Eliot Gardiner, confermato alla direzione della rassegna musicale, esordirà invece mercoledì 28 settembre alle ore 18 e alle ore 21 in Cattedrale, dirigendo gli ensemble da lui fondati – The Monteverdi Choir e The English baroque soloists – in concerti dedicati alla musica di Bach e di Heinrich Ignaz Biber, un grande violinista e compositore di fine Seicento.
Anche quest'anno l'Opera della primaziale pisana ha indetto un concorso di composizione di musica sacra. Il brano vincitore della edizione 2011 è il De profundis (salmo 129) di Davide Fensi (Firenze, 1975) bassista jazz e pop. Sarà eseguito in Cattedrale il 30 settembre all'interno di una produzione di teatro musicale, la Morte d'Adamo: Oratorio della Misericordia di Dio, proposta al pubblico da «Anima Mundi» e da Istituto dramma popolare di San Miniato. I testi della produzione sono presi in prestito da Elena Bono. Voci narranti: Gabriele Carli, Agostino Cerrai e Silvia Pagnin. Gli altri protagonisti della serata: il coro Musicanova, diretto da Fabrizio Barchi, Claudia Bucchini (flauto), Manuel Zigante (violoncello). La regia della produzione è di Salvatore Ciulla.
Nel mese di ottobre gli ultimi due concerti.

Martedì 4 ottobre, alle ore 21, sempre in Cattedrale, Sigiswald Kuijken, noto specialista di Bach e direttore musicale del complesso La Petite Bande, condurrà i giovani talenti della Ambronay European Baroque Academy nella Messa in si minore, che, insieme con le Passioni è considerata la più celebre e corposa composizione sacra di Johann Sebastian Bach.
Infine martedì 11 ottobre, alle ore 21, in Cattedrale torna Gardiner con i suoi The Monteverdi Choir e l'Orchestre Revolutionnaire et Romantique con la Begrabnisgesang di Johannes Brahms (Amburgo 1833 – Vienna 1897), la Sinfonia dei salmi di Stravinskij e la Messa n.2 in mi minore di Bruckner.

L'ingresso ai concerti della rassegna di musica sacra sarà gratuito. Per garantire l'ordine pubblico e le disposizioni di sicurezza, l'accesso sarà però consentito solo ai possessori di regolare tagliando d'ingresso. Tagliandi che saranno consegnati nei giorni precedenti secondo un calendario consultabile sul sito www.opapisa.it .

Eventi collaterali
Numerosi gli eventi collaterali che accompagnano la rassegna. Martedì 20 settembre (ore 18,30, Camposanto monumentale) il critico musicale Sandro Cappelletto introdurrà il concerto serale parlando di Franz Liszt viandante e profeta. Sabato 24 settembre (ore 18,30, auditorium Giuseppe Toniolo) il giornalista converserà con Fabio Bonizzoni sulla figura di Arcangelo Corelli. Venerdì 30 settembre (ore 21, auditorium Giuseppe Toniolo) Ugo Gregoretti e Salvatore Ciulla parleranno di Elena Bono. Infine mercoledì 12 ottobre (ore 12, auditorium Toniolo) Sandro Cappelletto parlerà con il direttore del festival Gardiner su Igor Stravinskij e la Sinfonia dei Salmi.

«Anima mundi», tra note ed emozioni condivise
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento